Trieste cosa vedere in 2 giorni – la guida completa

Trieste è una città che ti attrae appena metti piede in città.

Non la conoscevo affatto ma sapevo cosi tante vicende e pareri sul suo conto che alla fine ho deciso di immergermi anche io nella sua storia.

Trieste può essere suddivisa in 3 zone: la Belle èpoque che nasce da Piazza Unità d’Italia, la Città Vecchia che è rappresentata principalmente dal Colle di San Giusto ed infine il Lungomare.

E’ possibile ammirare tutte le sue bellezze in un paio di giorni, scopriamole insieme!

[per scoprire tutti gli eventi e le rassegne consulta la pagina ufficiale]

Trieste cosa vedere in due giorni

 

  • Piazza Unità

Piazza Unità rappresenta la più grande piazza che affaccia sul mare e non può che rappresentare il punto di partenza per la visita di questa città.

E’ definita “il salotto di Trieste” e per i triestini è  il posto al quale si sentono più legati. Oggi è la zona ideale per le passeggiate domenicali, spettacoli e manifestazioni ma una volta è stato luogo di precessioni ed esecuzioni, insomma, è sempre stato il centro della vita quotidiana della città. (Mi ricorda molto Piazza San Marco a Venezia).

Posizionandoti al centro di essa noterai sicuramente la Fontana dei Quattro Continenti.

Trieste Fontana dei quattro continenti

Fontana dei quattro continenti

Ai quattro angoli della fonte ci sono quattro statue di animali, ed ognuna rappresenta un continente: il cavallo (Europa) il leone (Africa) il cammello (Asia) il coccodrillo (America); l’Australia non è rappresentata soltanto perché al momento della sua costruzione, non era ancora stata scoperta.

Trieste targa Mussolini

[di fianco la fontana troverai un’iscrizione, rappresenta il luogo in cui Mussolini dichiarò la proclamazione delle leggi razziali. Di notte, una luce fissa illumina la targa]

Sul lato opposto padroneggia la colonna di Carlo VI e, se ti stai domandando cosa sia quell’immenso palazzo dallo stile complesso ed imponente, beh, è il Palazzo del Municipio con tanto di Torre dell’orologio.  

Se il meteo ti è favorevole, concediti una piccola sosta al “Caffè degli Specchi”, diventato uno dei più grandi caffè del nostro paese.

Cattedrale di San Giusto Trieste

  • Cattedrale di San Giusto

Questa zona della città è la più importante a livello storico, è qui che nacque un piccolo villaggio che diete origine a Tergeste, l’attuale Trieste per intenderci.

Oggi ospita la Cattedrale di San Giusto, che non è altro che l’unione di due vecchie Chiese già esistenti (Sacello del Martire San Giusto e Basilica di Santa Maria Assunta) e il Castello.

Nonostante l’altezza e l’enorme mazzo fatica per arrivare fin quassù, i panorami non sono un granché.

Ma c’è un piccolo angolo prima di entrare nel Castello che regala una sorprendente prospettiva

Panorama dal Castello di Trieste

 

  • Il lungomare

Il lungomare è il luogo che preferisco di tutta Trieste!

Una passeggiata lungo questa sponda è il modo migliore per assaporare l’odore del mare e al tempo stesso ammirare le bellezze della città.
In prossimità del bacino di San Giorgio troviamo il Canal Grande attraversato dal Ponte Rosso ed è il luogo dove potrai fotografare la famosa statua di Joyce.

Il Molo Audace è il luogo preferito dai cittadini (e da me) in quanto offre la visuale migliore su Piazza Unità d’Italia.
Un simpaticissimo triestino mi ha consigliato di recarmi al molo la sera e non ha aggiunto altro, ora capisco perché.  Lo stesso consiglio lo tramando a te 🙂

Termina la passeggiata sul porto turistico Sacchetta, una piccola baia con centinaia di barchette attraccate. Il lungomare di Trieste diventa spettacolo in inverno grazie alla famosa Bora. La conosci?
E’ un appuntamento fisso con la città e con i suoi abitanti: un vento cosi forte e rumoroso da lasciare il segno in tutti i sensi.

-> A meno di 35Km ti aspetta un’altra città di mare: Portorose e Pirano <-

Bora Trieste

Dove dormire a Trieste

Se c’è una cosa della quale Trieste è molto ricca sono proprio gli hotel, sono tantissimi e per tutte le tasche.

“L’Hotel Torrebianca” è uno storico palazzo situato nel cuore di Trieste, a pochi passi da Piazza dell’Unità d’Italia.

La camere sono grandi e con quello stile elegante che contraddistingue l’intera città, la colazione è varia ed abbondante e, ciliegina sulla torta, Stefano, il proprietario: una persona simpaticissima, cordiale e disponibile.

Trieste è la meta perfetta per attraversare la Slovenia e scoprire tesori come la capitale Lubiana o il famoso lago di Bled!

Come muoversi

Il centro città è abbastanza raccolto e lo si può visitare a piedi. Trieste possiede molte aree pedonali che permettono di visitare il centro senza l’intralcio di auto.

Altra valida alternativa sono i bus.

[i parcheggi sono tutti a pagamento. Se decidi di restare per molte ore, in Via del Teatro Romano c’è un parcheggio interno più conveniente che ti permette di lasciare l’auto per l’intera giornata. Per tutte le informazioni consulta il sito ufficiale del Comune di Trieste]

 Trieste borsa

Dove mangiare a Trieste

La cucina triestina è caratterizzata da piatti poveri ma incredibilmente appetitosi.

Io ammetto di aver assaggiato solamente la cucina di mare, e sono giunta alla conclusione che anche se molti locali possano dare l’impressione di essere un po’ spartani, si mangia davvero bene.

Ne è la prova la “Trattoria L’approdo”.

Ci si sente subito a casa: tavoli uniti da condividere con gli altri clienti (qualche volta ci scappa anche una chiacchierata), personale simpaticissimo e cibo super! Il locale non è molto grande ma diventa l’ideale per un pranzo veloce o un aperitivo.

E quando arriva sera? “L’osteria ai maestri” è la risposta. Non c’è un menu fisso, varia ogni volta in base al pescato del giorno ma tutto è cucinato degnamente! Non dimenticare di ordinare il dolce!!!

Come arrivare

dal Nord Italia percorrere l’A4 e oltrepassata Venezia, esci a Località Sistiana e percorri la Strada Costiera, segui le indicazioni per il centro città.

Dal Sud Italia seguire le indicazioni fino a Bologna e successivamente proseguire per Venezia. Arrivati nei pressi di Duino-Aurisina prendere l’uscita per Trieste.

[Arrivati in città consiglio di parcheggiare l’auto e spostarsi a piedi o con i trasporti pubblici]

Se hai tempo a disposizione, a meno di 50Km ti aspettano le famose Grotte di Postumia insieme al Castello di Predjama!

rieste vista dal molo audace

E tu sei mai stato a Trieste? Che impressioni hai avuto? Raccontami 🙂

 

 

Lascia un commento | Il tuo posto nel mondo

4 Comments
  • L'OrsaNelCarro
    Posted at 11:39h, 28 giugno Rispondi

    Quanto è elegante che bella! Credo che mi piacerebbe un sacco! Mi riprometto sempre di organizzare ma puntualmente vengo dirottata verso altro ed è un peccato perché a Trieste potrei seguire le orme di QUEL filone storico che tanto mi interessa. E tra l’altro è ad un tiro di schioppo dalla Slovenia e dalla Croazia.
    Ma qui ci vorrebbe l’auto però 😉 Se dovessi organizzare ti ricontatto per maggiori dettagli Cris!
    Buona giornata! 🙂

    • cristina
      Posted at 11:20h, 09 luglio Rispondi

      Orsa per me sarebbe un onore aiutarti nel fornirti informazioni! Come hai giustamente scritto, Trieste è ottima come punto di unione tra Slovenia e Croazia, è quello che ho fatto io. Un meraviglioso on the road della Slovenia… spero di parlarvene presto!
      Intanto buona giornata anche a te Dani! :*

  • Silvia The Food Traveler
    Posted at 15:24h, 28 giugno Rispondi

    Una città che mi piacerebbe tanto vedere e che mi affascina tantissimo. Pensa che ci sono passata vicinissimo quando sono andata in Croazia ma non abbiamo avuto tempo di fermarci. Però si può fare magari per un weekend, mi segno tutti i tuoi suggerimenti!

    • cristina
      Posted at 11:22h, 09 luglio Rispondi

      Un weekend è perfetto per girarla e assaporare quell’aria di mare che c’è si percepisce appena entrati in città. Per me è stata una tappa prima di entrare in Slovenia, sono felicissima di averla inserita nel mio viaggio!
      Un bacione Silvia :*

Post A Comment

Confermo di aver letto, compreso ed accettato i termini della Normativa sulla Privacy, qui riportata, ai sensi degli artt. 13 e 14 del GDPR - Regolamento UE 2016/679.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: