Siena cosa vedere in un giorno

Siena è una delle destinazioni più visitate dell’intera Toscana, non soltanto per le meraviglie artistiche ma anche per il famoso Palio di Siena.

Con il giusto itinerario in una giornata si possono scoprire gran parte dei tesori cittadini.

Siena cosa vedere in un giorno

Nella zona compresa tra Piazza del Campo e Piazza del Duomo sono disposte la maggior parte delle attrazioni pertanto non dovrebbe essere un problema vedere Siena in una giornata.

Inoltre ti consiglio di visitare la città a piedi, o perché no, in bicicletta, dato che il centro storico è chiuso al traffico e in questo modo puoi ammirare le bellezze della città in tutta tranquillità.

Siena cosa vedere in un giorno

Siena a piedi in un giorno

  • Piazza del Campo di Siena

L’itinerario a piedi può iniziare a Piazza del Campo che oltre ad essere il simbolo e il cuore di Siena è praticamente inconfondibile per la sua forma a conchiglia. Da qui si possono ammirare il Palazzo Comunale con la Torre del Mangia e la Fonte Gaia.

E’ qui che due volte l’anno, il 2 Luglio e il 16 Agosto si svolge il famoso Palio di Siena, la famosa corsa di cavalli, rispettivamente in onore della Madonna di Provenzano e della Madonna Assunta.

  • Fonte Gaia 

La Fonte Gaia è la fontana più grande della città e la particolarità del nome deriva dalla “gioia” ottenuta dallo zampillare dell’acqua.

Quella che si vede oggi è una riproduzione realizzata in marmo di Carrara, dal momento che il materiale impiegato per la prima realizzazione, ovvero il marmo della Montagnola senese, si è deteriorato nel corso degli anni fino a rendere necessaria la completa sostituzione.

Il danneggiamento più grave fu procurato nel 1743 quando una persona si arrampicò sulla fontana per ammirare al meglio il Palio di Siena.

-> Leggi anche: Lucca cosa vedere all’interno delle mura<-

Palazzo comunale Siena

  • Palazzo Comunale e Torre del Mangia

Tra i numerosi palazzi che affacciano su Piazza del Campo non puoi perdere il Palazzo Comunale e la Torre del Mangia, da dove si gode del panorama più bello di Siena.

Il Palazzo Comunale, che oggi ospita il Museo Civico della città, è caratterizzato da mattoni rossi ed è famoso in tutto il mondo per essere l’esempio perfetto dell’architettura gotica.

La Torre del Mangia è la quarta tra le torri italiane più antiche e misura 88 metri di altezza.

Scalarla tutta è un’impresa, considerando che ci sono ben 400 scalini piuttosto ripidi, ma il premio che ti aspetta al termine della “scalata” vale lo sforzo, una splendida vista a 360 gradi della città.

Il nome “mangia” deriva dal primo campanaro, Giovanni di Balduccio soprannominato il “mangiaguadagni” e dal nomignolo che venne assegnato all’orologio meccanico installato anni dopo, a causa degli importanti costi che richiedeva con gli interventi di manutenzione.

-> Leggi anche: Montepulciano Toscana cosa vedere<-

Duomo di Siena

  • Cattedrale di Siena

Piazza del Duomo è caratterizzata, come dice il nome, dal Duomo di Siena, meglio conosciuto come la Cattedrale di Santa Maria Assunta, e dal complesso museale di Santa Maria della Scala.

Se c’è una cosa da visitare a Siena, il Duomo rientra sicuramente al primo posto. 

Per me è la Cattedrale più bella vista finora, affascinante già ammirando l’esterno, con il bianco del marmo e le decorazioni in verde scuro. Puoi acquistare i biglietti anche online sul sito ufficiale 

Duomo di Siena cosa vedere

L’interno del Duomo è un insieme di meraviglie: ritroviamo le stesse decorazioni dell’esterno, numerose opere di Donatello, Michelangelo e Pinturicchio, senza dimenticare la ricercatezza del pavimento.

E’ composto da 56 riquadri che rappresentano differenti scene incise nel marmo, ovviamente i mosaici più preziosi sono coperti per conservarli al meglio, ma se ti trovi a Siena in occasione del Palio hai la fortuna di ammirarlo integralmente.

panorama dall'alto della cattedrale di Siena

 

Nella navata sinistra della Cattedrale puoi ammirare la Libreria Piccolomini, fatta costruire da Papa Pio III per custodire l’intero patrimonio librario raccolto dal precedente Papa e decorata successivamente da Pinturicchio e dai suoi allievi.

Il Battistero di Siena venne costruito con l’ampliamento del Duomo e rappresenta uno degli edifici religiosi più importanti della città.

Si accede dalla scalinata di Piazza San Giovanni e l’interno, oltre ai numerosi affreschi, contiene la fonte battesimale a cui lavorarono scultori come Donatello e Jacopo della Quercia.

interno del duomo

  • Museo di Santa Maria della Scala

Il complesso di Santa Maria della Scala si trova di fronte al Duomo ed è uno degli ospedali più antichi dove venivano accolti i pellegrini e i poveri.

Oggi è diventato uno dei centri museali più importanti di Siena ed ospita opere di ogni genere, dalle più antiche a quelle moderne. 

No Comments

Post A Comment