Visitare Lubiana in 3 giorni : 8 cose da non perdere

Lubiana è una città a misura d’uomo; conserva il pregio di un piccolo centro abitato ma con tutti i servizi di una capitale europea.

Detiene il titolo di Capitale verde d’Europa, un premio meritatissimo per essere riuscita a diminuire il traffico da veicoli privati ed aumentare il trasporto pubblico e pedonale.

Lubiana Slovenia

Visitare Lubiana in 3 giorni

Come raggiungere Lubiana

La Slovenia è collegata benissimo con tutti i paesi vicini pertanto si può arrivare a Lubiana senza alcun problema attraverso le autostrade del paese.

Ti ricordo però che per viaggiare in autostrada è obbligatorio il bollino, acquistabile nelle tabaccherie (io me lo sono procurato in Italia – precisamente a Trieste – ma l’importante è che sia in un paese vicino alla Slovenia), caselli autostradali e nelle stazioni di servizio.

Prendendo l’autostrada, circa 50Km ti separano dalle famose Grotte di Postumia, non perdertele!

Come muoversi a Lubiana

Il mezzo migliore per girare la città è a piedi, le attrazioni sono tutte molte vicine tra loro e l’intero centro è chiuso al traffico, il che permette di muoversi in totale tranquillità. Un’alternativa che non puoi fare a meno di notare girando per la città è la bicicletta, che consiglio soprattutto in estate con il meteo favorevole o i classici trasporti pubblici.

Lubiana, un po’ come a Londra, non utilizza il biglietto ma è necessario ricaricare la tessera urbana, acquistabile presso le stazioni o nell’ufficio turistico della città.

Kavalir Lubiana Slovenia

Se resti in città per più giorni, la scelta più azzeccata è la tessera turistica (di 1, 2 o 3 giorni). Ti permette di viaggiare gratuitamente sui mezzi pubblici, musei, attrazioni e molto altro (per tutte le info vai sul sito ufficiale)

Una cosa che non avevo mai visto finora e della quale sono rimasta esaltata è la presenza del Kavalir – “Cavaliere Lubianese” – un piccolo veicolo elettrico situato nel centro storico, che nei periodi caldi ti conduce dove preferisci in modo totalmente gratuito (fino ad un massimo di 5 passeggeri).

-> Se vuoi concentrare un po’ di mare e relax, leggi anche Portorose e Pirano <-

Cosa vedere

Castello di Lubiana

  • 1. Il castello di Lubiana

Il Castello di Lubiana rappresenta il simbolo della città ed è la meta più ambita da turisti e abitanti, questo perché non è solo un’attrattiva per i visitatori, ma è un luogo di relax dove è possibile abbandonarsi dal “caos” cittadino e riposarsi nelle numerose sdraio e panchine, leggere un buon libro o semplicemente sorseggiare un caffè immersi nel verde.

E’ raggiungibile con la funicolare panoramica (parte ogni 10 minuti), bicicletta o a piedi.

L’entrata al castello è a pagamento ed è possibile acquistare il biglietto insieme alla funicolare, solo l’ingresso o entrata + audioguida (che consiglio).

Il ponte triplo Lubiana

  • 2. Il ponte triplo – Piazza Preseren e Chiesa Francescana

Il ponte triplo congiunge le due piazze più importanti di Lubiana, Piazza Preseren e Piazza Civica e rappresenta, oltre che un modo per smaltire il traffico di automezzi e pedoni, una vera e propria struttura artistica.

La storia di questo ponte è davvero particolare: il progetto iniziale fu la costruzione di un ponte singolo, ma, a causa dell’incremento del traffico cittadino, l’architetto Joze Plecnik pensò bene di aggiungere due ponti laterali, rimuovere le ringhiere di metallo ed arricchirlo con balaustre in pietra e raffinate lampade.

Ponte dei draghi Lubiana

  • 3. Il ponte dei draghi

Non puoi dire di essere stato a Lubiana se non hai visto il Ponte dei Draghi, icona della città!

La particolarità di questo ponte, come potrai immaginare, sono i quattro draghi costruiti e collocati in ogni angolo. Non tutti sono a conoscenza che sia i draghi che le lampade sono originali di un tempo, basti pensare che all’epoca funzionavano a gas.

Inoltre il ponte attuale sostituì, nel 1900, il precedente chiamato Ponte dei Macellai, realizzato interamente in legno.

Cattedrale di San Nicola Lubiana

  • 4. La Cattedrale di San Nicola

La Cattedrale di San Nicola si trova vicino al Triplo Ponte e rappresenta l’unica Cattedrale della città.

Quella che vedi oggi non è la stessa chiesa di un tempo: prima dell’incendio era una basilica romanica a te navate, successivamente ristrutturata in stile gotico. Nel 1700 venne abbattuta e al suo posto venne costruita una chiesa barocca.

Gli affreschi sono davvero splendidi, merita decisamente una visita.

La biblioteca di Lubiana

  • 5. La Biblioteca di Lubiana

La costruzione della Narodna in univerzitetna knjižnica rappresenta l’opera più importante di Jože Plečnik in Slovenia. Si erge dove prima si trovava il barocco palazzo Ducale del secolo XVII, distrutto durante il terremoto del 1895.

Esternamente l’edificio riflette l’influenza dei palazzi italiani. La caratteristica facciata con la combinazione dei mattoni e blocchi di pietra in forme diverse fu ideata su esempio della casa dell’artista romano Federico Zuccari. Le maniglie sul portone principale sono a forma di due teste di cavallini, rappresentanti Pegaso, il mitologico cavallo alato che in questo caso significherebbe una simbolica guida dei visitatori della biblioteca nel loro viaggio nel mondo del sapere.

La Piazza Civica Lubiana

  • 6. La Piazza Civica

La Piazza Civica rappresentava un tempo il centro del paese, successivamente, a causa di un forte terremoto, molti palazzi crollarono e quello che vedi oggi sono numerosi palazzi in stile barocco decorati dal Municipio e dalla Fontana dei tre fiumi.

 Parco Tivoli

  • 7. Il Parco Tivoli

Il Parco Tivoli è il più grande della città ed è nato dalla fusione di due parchi che circondavano il castello Podturn e il palazzo Cekinov grad.

Passeggiando tra i suoi viali noterai, oltre alle fontane, un piccolo orto botanico, un’area dedicata al giochi per bambini e attrezzatura ginnica per fare attività all’aperto.

E’ molto grande ed è perfetto per fare una pausa in totale tranquillità, lontano dalle ore calde, è ovvio!

Giro in battello Lubiana

  • 8. Giro in battello

Fare un giro sul Ljubljanica è un modo interessante di ammirare la capitale da un’altra prospettiva ( Ljubljanica non è altro che il nome del fiume che scorre nel centro di Lubiana).

Solitamente l’itinerario inizia sotto i ponti più famosi della città come il Ponte dei calzolai fino a proseguire verso il centro storico sotto il Ponte dei draghi e i Tre ponti.

Piccole curiosità

– A circa 50Km ti aspetta il Lago di Bled, un posto paradisiaco che ti obbligo a vedere!

-> Lago di Bled in Slovenia e Gola del Vintgar – cosa vedere e come arrivare <-

Il Wifi a Lubiana è gratuito per 60 minuti al giorno, nel caso in cui possiedi la tessera turistica della città puoi accedere sempre ad internet. Tutte le pagine internet della città sono sempre accessibili senza limiti di tempo.

– NEXTO è un app per il telefono (disponibile sia per IOS che Android) e funziona come un GPS rilevando le attrazioni più importanti nelle vicinanze e ti permette di ascoltare i contenuti digitali. Una guida sempre a portata di mano telefono!

– Per evitare l’inquinamento di plastica è possibile ordinare l’acqua del rubinetto che vi verrà servita in una brocca: in questo modo non si producono rifiuti e ne gioverà l’ambiente, oltre che il vostro portafoglio

 

 

18 Comments
  • Silvia The Food Traveler
    Posted at 13:58h, 05 settembre Rispondi

    Sento che questa città mi piacerebbe tantissimo perché a giudicare dalle foto ha un misto di città dell’est con un pizzico di fascino di città del nord (ma magari sbaglio).
    Poi è bello che oltre alle cose da vedere – il ponte dei Draghi lo trovo favoloso – sia anche a misura d’uomo: l’idea del Kavalir dev’essere davvero una comodità!

    • cristina
      Posted at 10:06h, 10 settembre Rispondi

      Ciao Silvia! Guarda, non sbagli. Lubiana è fantastica perché come città dell’est ha la tranquillità mentre sulla funzionalità si avvicina moltissimo alle città del nord.
      Io la trovo favolosa!
      Il Kavalir è sicuramente una salvata nel periodo estivo, si possono raggiungere tutti i punti d’interesse senza fatica 🙂
      Un bacione :*

  • Falupe
    Posted at 22:11h, 05 settembre Rispondi

    …e per gli appassionati della Street Art segnalo il centro culturale Metelkova a pochi passi dal centro.

    • cristina
      Posted at 10:08h, 10 settembre Rispondi

      Quel posto mi ricorda tantissimo Christiania, il famoso quartiere a Copenaghen. E’ molto particolare.
      Grazie del consiglio Fausto!
      A presto 🙂

  • L'OrsaNelCarro
    Posted at 17:35h, 06 settembre Rispondi

    Quoto Silvia con la sua azzeccatissima impressione! Io poi che adoro i paesi dell’Est dovrò decidermi prima o poi ad “avvicinarmi” a Slovenia e Croazia invece di allontanarmi con più ore di volo perché sto leggendo un sacco di cose interessanti! 😉
    Com’è andato il rientro? Tragedia o commedia? 😛
    (magari invece sarai in giro in incognito da qualche parte!) 😉
    Ti abbraccio!

    • cristina
      Posted at 10:11h, 10 settembre Rispondi

      Quest’estate a dire la verità ho fatto pochissime ferie, però ammetto di averle sfruttate al massimo. Ho abbinato lunghe camminate e un po’ di relax, che dopo un anno di lavoro non ci sta mai male, no?
      Comunque Slovenia e Croazia oltre ad essere paese interessanti sono una valida scelta in caso di “budget limitato”. Pensaci Dani!
      Un abbraccio forte forte :*

  • Federica
    Posted at 15:10h, 07 settembre Rispondi

    Sono stata a Lubiana l’anno scorso e me ne sono letteralmente innamorata!
    Ho anche visitato Bled in quell’occasione..
    Rivederla nelle tue foto mi ha fatto tornare la voglia di vedere la Slovenia..
    comunque non sapevo la curiosità sulla wifi.. 😉

    • cristina
      Posted at 10:13h, 10 settembre Rispondi

      Bled mi è rimasta nel cuore. Ho soggiornato qualche notte durante il mio giro ed è stata la meta che ho apprezzato di più, lo ammetto.
      Venendo da una città grande e caotica rimango sempre affascinata dalle realtà più piccole, le trovo più funzionali e rilassanti.
      Un bacione Fede :*

  • Valeria (@chiusiperferie)
    Posted at 17:08h, 07 settembre Rispondi

    Beh non avrei maI immaginato tanta attenzione per l’ambiente e cura della qualitá della vita in città, direi che nonostante siano a due assi da casa nostra ci troviamo su un altro pianeta. Forse certe cose sono possibili proprio perchè è una cittá piccola (ve lo immaginate il cavaliere elettrico di servizio a Roma?) ma altre come il wi-fi gratuito sono piccole cose realizzabili ovunque e che ti invogliano ancor più a visitare un posto.

    • cristina
      Posted at 10:18h, 10 settembre Rispondi

      La prima considerazione che ho fatto anche io è stata proprio quella “ma t’immagini il kavalir a Roma?” però ammetto che per la quantità di turisti dovrebbero girarne a centinaia, e Roma è già caotica di suo. Evitiamo, ecco.
      Ormai sono giunta alla conclusione che la mia città è troppo grande e piena zeppa di abitanti pertanto gestirla diventa un’impresa.
      Per questo trovo che Lubiana sia perfetta: piccola e funzionale. Punto.
      A presto Valeria 🙂

  • Stefania Ciocconi
    Posted at 20:40h, 07 settembre Rispondi

    Amo passeggiare nei centri storici delle città che visito ma un giro sul Kavalir lo farei volentieri, penso sia proprio una bella idea per permettere a chi è stanco o ha problemi di spostarsi con facilità. Da quello che scrivi mi sembra una città molto predisposta verso i turisti con tutti i servizi che offre, primo su tutti nexto che è davvero utilissimo.

    • cristina
      Posted at 10:23h, 10 settembre Rispondi

      Esatto Stefania! L’idea del kavalir la trovo geniale, magari Lubiana non è la sola città ad utilizzarlo ma nei periodi estivi viene utilizzata molto, soprattutto da persone di una certa età.
      E poi la predisposizione verso i turisti lo conferma la presenza del wifi e delle app che ti permettono di ricevere assistenza in ogni momento.
      Un bacione :*

  • Elisa
    Posted at 00:37h, 09 settembre Rispondi

    Concordo sulle cose da vedere Lubiana, città davvero vivibile e gradevole, da cui forse in Italia potremmo prendere qualche spunto! Mi manca il giro in battello, io ero stata a Capodanno..forse è tempo che pensi ad un ritorno primaverile?! Bled è stupenda e sono d’accordissimo che non andrebbe persa!

    • cristina
      Posted at 10:25h, 10 settembre Rispondi

      Ho notato che siete in molti ad aver visitato Lubiana a capodanno. Quasi quasi ci faccio un pensierino anche io XD ehehe
      Anche Bled l’hai vista in inverno? Trovo che con la neve sia magica *-*

  • Daniela
    Posted at 16:38h, 09 settembre Rispondi

    Non ho avuto il tempo per visitare la biblioteca, che peccato. Però io sono rimasta a Lubiana solo 2 giorni e proprio non sono riuscira a vedere tutto, nonostante le piccole dimensioni. Una città che mi è molto piaciuta, il ponte sopratutto è davvero particolare.

    • cristina
      Posted at 10:28h, 10 settembre Rispondi

      Guarda Daniela, ho consigliato appositamente 3 giorni perché hai ragione, è piccola ma di cose da vedere ne ha abbastanza e un weekend è fattibile ma con qualche rinuncia.
      I ponti sono interessanti, soprattutto il ponte triplo, non ne ho visti cosi particolari finora ma anche il parco Tivoli è molto bello (soprattutto se capiti in una giornata soleggiata).
      Un bacione :*

  • Martina Bressan
    Posted at 21:49h, 10 settembre Rispondi

    Sono già stata a Bled l’anno scorso e l’ho trovata davvero fantastica… davvero una perla! Ritornando da Bled ci siamo fermati per una giornata a Lubiana, non ho potuto vedere tutte le cose che hai visto tu, ma hai ragione nel dire che è una città fantastica, davvero a misura d’uomo.. è speciale! Penso ci torneremo presto appena ce ne sarà l’occasione

    • cristina
      Posted at 16:45h, 12 settembre Rispondi

      Bled mi è rimasta nel cuore, molto più di Lubiana ma non credo sia possibile paragonarli: Bled è un posto magico, Lubiana rimane pur sempre una città.
      Ad ogni modo sono due mete immancabili se ci si trova a scoprire la Slovenia!
      Un bacione Martina :*

Post A Comment

Confermo di aver letto, compreso ed accettato i termini della Normativa sulla Privacy, qui riportata, ai sensi degli artt. 13 e 14 del GDPR - Regolamento UE 2016/679.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: