Venezia e il carnevale: gli eventi da non perdere

Ti è mai capitato durante la tua infanzia di aver indossato una maschera talmente imbarazzante che avresti preferito di gran lunga restare a casa ad ingozzarti di chiacchiere e castagnole?

Dimmi di si… perché a me hanno avuto il coraggio di farmi uscire di casa mascherata da ciliegia… da ciliegia, capito?! XD

Fortunatamente mi sono fatta giustizia molti anni dopo, festeggiando il mio compleanno nella città più raffinata che conosca: Venezia ! Come altro definirla?

Rappresenta  “il paese dei balocchi” per gli amanti della fotografia.

L’intera città si trasforma e si riempie di persone con vestiti meravigliosi: a partire dai classici pirati e supereroi fino alle storiche maschere d’epoca e Veneziane.

E se a tutto questo aggiungiamo degli scenari incantevoli il risultato non può che essere sorprendente. Proprio per questo viene considerato uno dei più conosciuti e apprezzati carnevali a livello mondiale.

Maschera Veneziana

Le temperature medie nel periodo di carnevale si aggirano trai i 3° e i 6° ma personalmente non ho “sofferto” il freddo, forse a cause dell’enorme afflusso di gente.

Shopping: trovo meraviglioso girare tra i canali e fermarsi tra i tanti  negozi di artigianato e souvenir che la città ha da offrire: se sei alla ricerca di un oggetto che ricordi realmente la tradizione, puoi recarti nelle botteghe di arte vetraria, mercerie, gioiellerie o maschere di cartapesta (dipinte a mano).

Personalmente consiglio di andare direttamente all’isola di Murano dove troverai molti vetrai realizzare delle splendide lavorazioni.

Come spostarsi: le scelte non possono che essere 2; tramite le vie d’acqua (traghetto, gondola o taxi) e pedonale (trovo sia il miglior sistema per girare Venezia).

La gondola invece rimane il mezzo più romantico per visitare gli angoli della città anche se il prezzo è decisamente alto.

Gondole a Venezia

Come arrivare: diversamente da quel che si pensa, ci sono tantissimi modi per raggiungere Venezia.

– In treno e le stazioni ferroviarie sono due (Mestre e Venezia Santa Lucia).
In macchina (per ulteriori informazioni visita il sito ufficiale dei trasporti).
– In aereo dove l’aeroporto Marco Polo dista circa 15 Km dal centro città ma è ben collegato con gli autobus ed infine per via mare.

Dove alloggiare: premesso che febbraio viene considerata alta stagione, per  cui i prezzi non sono molto convenienti, rimane l’imbarazzo della scelta.

Puoi risiedere sia nelle strutture centrali situate nei luoghi di maggiore interesse, che in quelli più silenziosi posti in periferia (non rimangono comunque troppo distanti dalla zona centrale, questo perché Venezia è una città piccola).

Sul sito ufficiale del carnevale puoi scaricare tutti gli eventi in programma.

Di seguito troverai i principali luoghi dove si svolgono le diverse rappresentazioni, ma prima ricordati di scaricare il Tuo Diario di Viaggio:

Piazza San Marco

Piazza San Marco [photo credit Jacob Surland via flickr]

Lei rappresenta un po’ il cuore della città ed è la principale attrazione turistica di Venezia!

Sembra di fare un salto indietro nel tempo, l’atmosfera che si avverte è imparagonabile, soprattutto nel periodo di carnevale, colma di maschere e colori!

Penso che non ci si stanchi mai di ammirarla, soprattutto di notte, quando la piazza si svuota e a farle da cornice rimangono solo le luci dei lampioni

E pensare che un tempo questo slargo non era altro che un vasto terreno di proprietà delle Monache, utilizzato principalmente come orto – solo successivamente venne ampliato e  ceduto alla società veneziana.

Recati in piazza se vuoi assistere alla magia carnevalesca, è li che si svolgono tutti gli eventi più importanti!

[attenzione ai prezzi di bar e ristoranti collocati in piazza, sono elevati]

Basilica di San Marco

Basilica San Marco [photo credit tomosangvia flickr]

Bella fuori grazie al suo stile tipicamente gotico, meravigliosa internamente per i suoi mosaici.

I veneziani dicono che il monumento che meglio rappresenti la grandezza della città sia proprio la Basilica, e sai che forse hanno ragione?

L’ingresso è gratuito ma per vedere il museo con i suoi tesori bisogna pagare un piccolo contributo (all’interno è custodito il tesoro della Pala d’oro e i famosi cavalli di Bronzo di Costantinopoli).

[non sono consentite fotografie e riprese all’interno della chiesa]

Campanile di San Marco

Campanile di San Marco [photo credit Luca Campagnaro via flickr]

Il campanile di S. Marco a Venezia si innalza nella famosissima Piazza, in mattoni e con il tetto azzurro.

E’ possibile salire in cima al campanile pagando un biglietto e, una volta sopra, gustarti una veduta dall’alto di tutta Venezia.

Evita di trovarti lassù nello scoccare delle ore (il rumore della campane è davvero forte) e in giorni di clima sfavorevole.

La prima domenica di carnevale, precisamente a mezzogiorno, puoi assistere al volo dell’angelo… io ho avuto la fortuna di partecipare a quest’evento ed è uno spettacolo che non puoi di certo perdere 🙂

[si può salire sul campanile esclusivamente in ascensore]

Ponte dei Sospiri

Ponte dei Sospiri [photo credit Alessandro Zaffonato via flickr]

Una meta impossibile da perdere se ti trovi nei pressi di Piazza San Marco.
Durante il periodi di Carnevale è difficile “sospirarvi” poiché colmo di persone ma credimi, almeno un passaggio glielo devi.

Conosci la leggenda che ha portato a soprannominarlo “Il Ponte dei Sospiri?”

Sembra che la vista del ponte fosse l’ultimo panorama di Venezia che i detenuti ammiravano prima di entrare in carcere (il più famoso dei prigionieri fu il famoso Casanova, la cui fuga da questi prigioni rimane ancora un mistero!).

Un’altra mitologia più recente narra che ad una coppia di innamorati è concesso l’amore eterno se si baciano su una gondola al tramonto sotto il Ponte dei Sospiri con il suono delle  campane della Torre di San Marco (come se fosse facile… ) XD

Ponte di Rialto

Ponte di Rialto

Sfido chiunque a non conoscere questa vera e propria opera d’arte.

Dei quattro ponti che attraversano il Canal Grande, è sicuramente il più famoso, questo perché anticamente era l’unico ponte capace di unire le due sponde del fiume.

In questa zona si trova il mercato di Rialto oltre a tanti negozi e botteghe d’artigianato.

E’ il punto con il panorama più incantevole, ma aihmè, anche qui il numero di persone che amano fotografarlo sono numerose.

[se ti rechi nel periodo di Carnevale, preparati ad un gran afflusso di gente]

Maschera Veneziana

Questa sono io XD

Maschera a Venezia

   Maschera a Venezia Maschera a Venezia Maschera a Venezia Maschera a Venezia

Qual è stato il tuo costume preferito o originale che hai indossato finora? Raccontamelo con un commento 😀

 

lascia-un-commento-con-logo

4 Comments
  • lavaligiainviaggio (@Tizzi81B)
    Posted at 11:54h, 25 gennaio Rispondi

    Dovremmo fare un gemellaggio, tu con il Carnevale di Venezia e io con quello di Putignano. Venezia la conosco ma non nel periodo di Carnevale che immagino elegante, fastoso, fine e delicato. Non saprei davvero immaginarlo diversamente, io che invece sono nata con quello assolutamente rumoroso e movimentato di quello pugliese che a ciascun abitante ha saputo mettere nel dna un tocco di allegria, satira, arte. Quello di Venezia lo devo proprio vedere. Prima o poi, Spero presto. Ah, complimenti per quel costume da sogno!

    • iltuopostonelmondo
      Posted at 12:36h, 25 gennaio Rispondi

      Assolutamente si!!!
      Il carnevale di Venezia è proprio come te lo immagini: elegante, fine e delicato! Io ne sono rimasta incantata e spero tu possa vederlo il prima possibile.
      Il Carnevale di Putignano invece, ho avuto il piacere di ammirarlo da bambina ma ammetto di ricordare ben poco, le uniche memorie sono i stupefacenti carri e l’enorme afflusso di gente. Al contrario tuo, mi prometto di ritornare a Putignano per farmi travolgere da un carnevale completamente differente ma altrettanto festoso!
      Un abbraccio e grazie mille per il costume 🙂

  • Roberta
    Posted at 17:02h, 24 gennaio Rispondi

    La ciliegia non è male, dai! Almeno è originale 😀
    Vorrei tanto tornare a Venezia e il periodo di Carnevale sarebbe perfetto per viverla al meglio.
    Bellissime foto!!

    • iltuopostonelmondo
      Posted at 10:08h, 25 gennaio Rispondi

      Ciao Roby, grazie!!! 🙂 Scoprire per la prima volta Venezia a carnevale è davvero difficile, ma nel tuo caso già la conosci perciò non puoi perdertela!
      Anzi, io provvederei ad un buon costume da sfoggiare XD Un bacione

Post A Comment

*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: