Il parco dei mostri – spaventose statue a Bomarzo

Tanti sono i nomi attribuiti a questo luogo: Sacro Bosco, Villa delle Meraviglie… io direi che il nome più azzeccato sia Parco dei Mostri (di Bomarzo).

Situato in provincia di Viterbo, si tratta di una foresta caratterizzata da grandi sculture, inserite in un contesto quasi fiabesco.

L’ideatore di questa meraviglia fu il Principe Orsini, che, secondo i racconti, avrebbe dedicato alla moglie (il Tempio del Vignola che incontrerai a fine percorso è dedicato a lei).
Alla morte del Principe, gli eredi abbandonarono il parco, e solo a distanza di 400 anni, il territorio venne rivalutato riportandolo al suo massimo splendore.

Curioso di scoprirlo? 🙂

Tempio parco dei mostri Bomarzo

Tempio del Vignola

Varcato l’arco principale, ad accoglierti come guardiani, saranno due sfingi.

Poco distante, sarà Proteo Glauco ad attirare la tua attenzione: una figura mitologica capace di cambiare forma in ogni momento.

Proteo-Glauco Parco dei Mostri Bomarzo

Proteo Glauco

E poi c’è lei, la mia preferita, la Casa Pendente! Una struttura da “giramento di testa”, ma che ti obbligo a visitare (in foto me la sentivo molto Michael Jackson
Ti stai chiedendo se la casa si è inclinata a causa di qualche scossa?

A quanto pare, no, è sempre stata cosi…

Casa pendente Parco dei Mostri Bomarzo

La Casa Pendente

 

Antigravita

Passeggiando per il parco, tante sono le raffigurazioni che incontrerai, io ti lascio l’ultima immagine che sono certa conosci già: l’Orco.

E’ la statua più famosa del parco, e a mio parere, anche la più spaventosa.

Mi ricorda tanto la bocca della verità in “formato gigante”.
E’ possibile visitarla al suo interno, anche se, oltre ad un tavolo di pietra, non c’è nient’altro.

L'orco Parco dei Mostri Bomarzo

L’Orco

Cos’altro aggiungere? Sono rimasta piacevolmente colpita da questo giardino, anche se qualcosa potrebbe essere valorizzato.

Oltre alla mappa che ti forniscono all’ingresso non hai nient’altro, quindi ti ritrovi ad osservare le sculture senza essere a conoscenza di una storia o una spiegazione.
Inoltre l’intero parco avrebbe bisogno di un rinnovamento, le piante erano talmente folte che in alcuni tratti, ostruivano il passaggio.

Rimane comunque una meta perfetta per una giornata all’aria aperta, che consiglio soprattutto alle famiglie. Oltre ad essere circondato dal verde e tanta natura, è disponibile anche un’area pic-nic, bar e un parco giochi per bambini.

Come arrivare

Il parco si trova poco distante dal centro abitato di Bomarzo, prosegui le indicazioni fino ad arrivare al grande parcheggio situato davanti l’entrata.
Per raggiungerlo percorrere la superstrada Viterbo-Orte ed uscire a Bomarzo.

Dove mangiare

Poco distante dal parco di Bomarzo ho scoperto, quasi per caso, un ristorantino di campagna davvero incantevole dal nome insolito “Nonna Pappa”.
Il personale è delizioso ma mai quanto i loro primi piatti quindi, che aspetti?

Informazioni pratiche

  • Il parco è aperto tutti i giorni dalle 8.30 fino al tramonto (nei periodi estivi si prolunga fino alle 19). L’intero percorso dura circa due ore.
  • Ti ricordo inoltre che nel parco è vietato fumare, mangiare (ad esclusione delle aree apposite) ed introdurre animali.
  • Viterbo è ricca di meraviglie. Oltre al Parco di Bomarzo posso consigliarti Civita di Bagnoregio o le Cascate delle Marmore. Nettuno Parco dei Mostri Bomarzo

E tu? Conoscevi già l’antica storia del parco? Qual è stata la statua che ti ha spaventato o colpito di più?

Raccontamelo con un commento

Lascia un commento | Il tuo posto nel mondo

 

12 Comments
  • Stamping the world
    Posted at 09:13h, 09 giugno Rispondi

    Adoro il Parco dei Mostri. Praticamente ci ho portato tutti i miei parenti e conoscenti che sono venuti a trovarmi a Roma. E anche romani doc che non ci erano mai stati! C’è un’atmosfera magica in questo posto!

    • cristina
      Posted at 11:05h, 12 giugno Rispondi

      Brava Stefania!!! Pubblicizziamo questi luoghi, sono meravigliosi! *_*

  • Pietrolley
    Posted at 09:14h, 09 giugno Rispondi

    Non la conoscevo, se non per aver visto qualche foto su instagram! La scultura dell’orco mi piace!!
    Sarebbe buono da unire a Civita di Bagnoregio in un weekend 🙂

    • cristina
      Posted at 11:03h, 12 giugno Rispondi

      Ma sai che non affatto male come idea? Non ci ho pensato perché da Roma è piuttosto vicino ma per chi viene da fuori sarebbe un bel week end 🙂
      Bravo Pietro!!! :*

  • Roberta
    Posted at 11:50h, 09 giugno Rispondi

    Ci vorrei andare da tempo. La casa pendente è una vera figata! ;D

    • cristina
      Posted at 11:01h, 12 giugno Rispondi

      Ciao Roby! La casa pendente è stata la cosa che mi ha divertito di più, anche se ero alquanto instabile. E’ talmente storta che fai fatica a rimanere in piedi! ahahah

  • L'OrsaNelCarro
    Posted at 20:16h, 09 giugno Rispondi

    Mannaggia a quanto pare ci siete stati tutti tranne me! E pensare che diversi anni fa ci passai molto vicino!
    In versione Michael Jackson sei fantastica 😀 come minimo nel prossimo post ci devi mostrare il tuo moonwalk! 😉
    NonnaPappa è il Top! Se capito da quelle parti dico che mi manda Chris Jackson! 😛
    Bacioni!

    • cristina
      Posted at 10:56h, 12 giugno Rispondi

      Dani, in posa Michael Jackson sono accettabile, mostrare il moonwalk perderei la dignità… meglio di no!
      Nonna Pappa mi ha colpito per il nome, ci sono passata quasi per caso ma è stata una vera e propria rivelazione, fai pure il mio nome se capiti da quelle parti… dopo tutto quello che ho ordinato, non credo si siano dimenticati di me! ahaha
      Bacione :*

  • Silvia Demick
    Posted at 22:06h, 09 giugno Rispondi

    Non conoscevo questo parco, mai sentito nominare!
    Tra tutte le statue direi che quella che colpisce di più è la casa pendente: ha un’aria un po’ da film dell’orrore e mi immagino già delle storie del tipo “di giorno è perfettamente dritta, mentre al calar delle tenebre poco alla volta inizia a muoversi”. Penso proprio che me la sognerei di notte, insieme ad altre strane creature del parco 👻

    • cristina
      Posted at 10:53h, 12 giugno Rispondi

      Ciao Silvia! Si, la casa pendente e l’orco sono le attrazioni più belle del parco, forse perché ti permettono ti “interagire”.
      Di notte ho fatto la tua stessa considerazione e non so se riuscire a camminare disinvolta per il parco… XD

  • Roberta Isceri
    Posted at 10:37h, 17 giugno Rispondi

    L’ho visitato! Surreale è la parola giusta e hai reso molto bene a parole le sensazioni che ho vissuto anche io. Penso che ci tornerò presto 🙂

    • cristina
      Posted at 10:25h, 20 giugno Rispondi

      Grazie Roby! Anche io mi sono promessa di tornarci presto, magari non in questo periodo, fa davvero troppo caldo! ahahah XD

Post A Comment

*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: