Visitare Ferrara e dintorni – la città delle biciclette

Ferrara una città moderna dove la storia e il passato si rivelano in ogni angolo, motivo che ha spinto l’Unesco ad inserirla nella lista dei patrimoni dell’Umanità.

Numerosi parchi e nove chilometri di mura ancora intatti rendono Ferrara il centro perfetto per scampagnate e piccole esplorazioni.

Visitare Ferrara e dintorni

Sapevi che a settembre, nel Parco Urbano, si tiene il  Ferrara Balloons Festival?

Un evento da non perdere, dove il cielo di Ferrara si tinge di coloratissime mongolfiere e tra spettacoli e concerti puoi realizzare il sogno di volare in mongolfiera coccolato dal sole e accarezzato dal vento.

Castello Estense Ferrara

Puoi stampare la cartina di Ferrara dal sito ufficiale.

Come muoversi

Una cosa che ho notato appena messo piede a Ferrara è l’alto tasso di biciclette della quale la città è provvista: con la sua leggerezza e praticità rappresenta la soluzione migliore all’inquinamento ambientale.

Insomma, un po’ come ad Amsterdam, rappresenta uno stile di vita!

Viene utilizzata un po’ per tutto: andare al lavoro, fare compere o semplicemente gustare la città (presta attenzione, io non ero abituata e invadevo spesso la corsia riservata alle due ruote).

[Se sei intenzionato a noleggiarne una durante il tuo soggiorno informati sulla struttura alberghiera, molti hotel, oltre al pernottamento, mettono a diposizione anche una bicicletta per muoversi in città!]

Se sei in auto ti consiglio di visitare anche Dozza,  un piccolo paese nei pressi di Imola famoso per i suoi murales.

Ferrara cosa mangiare

Ogni regione ha le sue (ottime) tradizioni e sapori.

A Ferrara troviamo i cappellacci ripieni di zucca e parmigiano (SBAV!) e tantissima pasta all’uovo fatta in casa.

Parlando di dolci invece, la torta tenerina e il panpepato (pane speziato con l’aggiunta di nocciole, mandorle, canditi, miele e cioccolato) sono i dolci tradizionali di questa terra.

Quest’ultimo viene rigorosamente preparato in casa in occasione delle feste natalizie e sembra che ogni famiglia abbia la sua ricetta segreta.

Torta tenerina Ferrara

Torta tenerina

Se posso consigliarti un locale dove potrai gustare degli ottimi piatti tipici è “i tri scalin”, io, a mia volta, devo ringraziare i saggi consigli di “Viaggioanimamente” – Sara, i cappellacci alla zucca erano qualcosa di strepitoso! –

Su Tripadvisor puoi trovare i migliori ristoranti di Ferrara e prenotare direttamente online. cappellacci alla zucca Ferrara

Dormire a Ferrara centro

Se cerchi un hotel conveniente nel centro storico di Ferrara, a pochi metri dal Castello Estense, l’Hotel Touring è la scelta perfetta. 

Le camere sono piuttosto spaziose, pulite, e il personale è stato delizioso (al check out mi hanno conquistato regalandomi un sacchettino con dei biscotti); ah! se sei in macchina possiede anche un parcheggio al coperto.

Da vedere a Ferrara 

Castello Estense Ferrara

Castello Estense

Il simbolo storico ed attuale della città di Ferrara.

Costruito dall’architetto Bartolino da Novara, svolgeva la funzione di difesa contro attacchi esterni, e solo successivamente divenne una delle sedi più sfarzose d’Europa.

Oggi, grazie ai lavori di restauro realizzati dalla Provincia di Ferrara è possibile visitare la prigioni, il Giardino delle Duchesse, gli antichi appartamenti ornati dai soffitti (ma senza gli arredi originali), la Capella Ducale e l’imperdibile panorama offerto dalla Torre dei Leoni.

 [per apprezzarlo maggiormente consiglio di visitarlo accompagnato da una guida, senza di essa risulta “spoglio”]

Cattedrale di Ferrara

Cattedrale [photo credit Fredrik Rubensson via flickr]

La Cattedrale è il principale luogo di culto della città, dedicata ai Santi Giorgio e Maurelio, i patroni della città.

Non sono riuscita ad apprezzarla come merita, colpa dei ponteggi situati sulla facciata (suppongo per motivi di restauro). Ma non mi sono demoralizzata e ho varcato la soglia: l’interno è stato interamente rifatto a causa di un incendio.

Nella parte centrale risalta, in stile gotico, un Giudizio Universale e nella parte inferiore la statua di San Giorgio con alcune scene del Nuovo Testamento.

 [trovo importante informarsi su alcune di queste opere perché meritano moltissimo]

A meno di 80Km ti aspetta un’altra città ricca di arte e storia, Ravenna, la conosci?

Piazza Trento e Trieste Ferrara

Piazza Trento e Trieste

Di fianco la Cattedrale si estende la Piazza Trento e Trieste, un tempo (e forse ancora oggi) conosciuta come “Piazza delle erbe”, a ricordo del mercato che si sosteneva all’epoca.

Oggi rappresenta un luogo di ritrovo per i giovani, soprattutto nei week end grazie alla presenza di numerosi locali.

Corso Ercole Ferrara

Corso Ercole

E’ stata menzionata come la via europea più lunga senza negozi 
Si, noi donne potremmo giudicarla inutile, eppure è una delle strade più importanti di Ferrara, voluta dal Duca Ercole I d’Este.

La realizzazione prevedeva l’unione tra la parte sud della città dov’è collocato il Castello Estense, fino alla Porta degli Angeli, prendendo il nome di Viale degli Angeli.

Palazzo dei Diamanti Ferrara

Palazzo dei Diamanti

Qui vengono allestite le mostre d’arte più importanti, motivo che spinge ogni anno numerosi turisti a fargli visita.

Progettato da Biagio Rossetti, rappresenta una struttura inconfondibile grazie alla sua facciata caratterizzata da circa 8500 punte a forma di diamante.

Al piano nobile viene custodita la Pinacoteca Nazionale, un tesoro straordinario contenente opere d’arte e soffitti decorati in maniera sorprendente.

Avevo letto della bellezza di questa galleria d’arte ma credimi, sono rimasta spiazzata!

Devi sapere che le opere provengo da epoche diverse, le più antiche sono affreschi staccati dalle chiese ferraresi, eliminate dopo il dominio napoleonico, in questo modo hanno evitato di abbandonarle a chissà quale fine.

Con il tempo si aggiunsero altre opere attraverso acquisti e donazione al Comune di Ferrara.

Via delle volte Ferrara

Via delle volte

In questa strada, una volta la zona più commerciale della città, si respira ancora l’aria medievale di un tempo, la stesso di quando il fiume attraversava il centro cittadino.

So che rimane difficile da immaginare ma quello che oggi scorre a pochi chilometri dalla città, una volta fluiva sotto queste mura, non è straordinario?

Nonostante la sua importanza e la posizione centrale, rimane comunque una zona tranquilla e con pochi turisti, l’ideale per scattare qualche fotografia e passeggiare tornando indietro nel tempo…

Se ami la tranquillità ti consiglio di visitare Faenza, una piccola cittadina immersa nel verde.

Palazzo Schifanoia Ferrara

Palazzo Schifanoia

Salone dei mesi Ferrara

Salone dei mesi

Che nome particolare, vero? Era abitudine dei signori di Ferrara, costruire ville fuori il centro città immerse nel verde per trascorrervi periodo di riposo e divertimento.

Tali costruzioni erano chiamate le “delizie” del signore.

Con il tempo, il Marchese Alberto V dispose la realizzazione di una di queste abitazioni signorili, sempre circondata da natura dove prese il nome di Schifanoia (Schivar la noia).

Oggi la sede ospita uno dei maggiori affreschi del Rinascimento, il Salone dei Mesi; prende il nome dalle rappresentazioni dei mesi dell’anno, a ciascuno dei quali corrisponde un segno zodiacale.


Sapevi che il Duca Ercole d’Este ordinò che un vero diamante venne nascosto tra le pietre del Palazzo dei Diamanti?

E’ solo una leggenda ma sembra che la posizione di tale valore era conosciuta solo al Duca e al costruttore del Palazzo…

Lascia un commento | Il tuo posto nel mondo

8 Comments
  • Silvia
    Posted at 09:56h, 05 ottobre Rispondi

    Adoro Ferrara e ho avuto la fortuna di visitarla molte volte ❤, concordo con te su Palazzo Diamanti, alcune delle mostre più belle le ho viste proprio qui!
    Leggendo il tuo post ho realizzato che non torno da più di un anno, devo rimediare!

    • cristina
      Posted at 10:37h, 06 ottobre Rispondi

      Ciao Silvia! Io sono stata a Ferrara una sola volta ma ho promesso a me stessa di tornare presto, mi è piaciuta molto! (per non parlare della cucina).

  • Falupe
    Posted at 15:49h, 05 ottobre Rispondi

    Città meravigliosa, bella da vedere e da gustare 😋

    • cristina
      Posted at 10:37h, 06 ottobre Rispondi

      Concordo pienamente! 😉

  • Stamping the world
    Posted at 18:54h, 05 ottobre Rispondi

    Ci sono stata qualcosa come 15 anni fa a Ferrara! Magari è arrivato il momento di tornarci, seguendo i tuoi consigli! Peccato solo che io non vada molto d’accordo con la bicicletta, ma sfrutterò il mio passo veloce! 🙂

    • cristina
      Posted at 10:39h, 06 ottobre Rispondi

      Cara Stefania, dopo 15 anni è giunto il momento di rinfrescare un po’ la memoria, non trovi? E magari la bicicletta… ahahah :*

  • L'OrsaNelCarro
    Posted at 20:07h, 05 ottobre Rispondi

    Che bella!!! *_* E soprattutto che buona Ferrara 😛
    Purtroppo questa parte d’Italia mi manca ma la colpa non è mia:
    a costo di fare la figura della poveraccia ma come fai a scegliere fra un biglietto Ryanair a 15,90 ed un Trenitalia a 80 euro eh come fai?! 😀
    E comunque BECCATAAAA! Hai mancato il logo nella foto5 hahahah 😉
    A presto un bacione e complimenti per il post!

    • cristina
      Posted at 10:42h, 06 ottobre Rispondi

      Orsaaaaa!!! Bhe, non posso che acconsentire: nel mio caso però, acquistai un biglietto Italo a 19€ quindi comprendi che non potevo farmi sfuggire quest’occasione!
      PS la 5° foto non è la mia, pertanto non potevo appropriarmene ahahahahah
      Un bacione grandissimo :*

Post A Comment

*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: