Spello Umbria : cosa vedere in un giorno nella capitale dei fiori

Spello è una graziosa cittadina situata sul Monte Subasio, a poca distanza da Foligno, Assisi e Perugia: stretti vicoli fioriti, torri, chiese e piazzette rendono questo borgo unico nel suo genere. 

Inoltre questo grazioso paesino è il posto perfetto per rigenerarsi nella tranquillità, coccolati dalla buona cucina e dai colori della natura.

Io sono riuscita ad unire tutte queste qualità in una sola volta, alloggiando presso La Bastiglia, una struttura situata nel centro storico di Spello e che regala una vista indimenticabile sulle colline dell’Umbria.

Per rendere l’idea ti faccio vedere dove gustavo la mia colazione.

colline di Spello

Ah! E dove mi rilassavo dopo le mie abbuffate…

La bastiglia Spello

Spello : cosa vedere in un giorno

L’evento più conosciuto di Spello è sicuramente l’infiorata del Corpus Domini che ha luogo nel mese di giugno, ma i suoi profumi si respirano comunque tutto l’anno.

L’infiorata consiste in meravigliose decorazioni floreali ispirati a temi religiosi e rappresentano il frutto di un complesso lavoro che richiede mesi e mesi di preparazione.

Il risultato finale è uno spettacolo per gli occhi: numerosi tappeti di fiori pronti ad accogliere l’arrivo della processione. Un evento cosi singolare da soprannominare Spello “la capitale dei fiori”.

[per tutte le informazioni puoi consultare il sito ufficiale del Comune di Spello]

La mia visita inizia dalle Mura Romane situate nella parte bassa della città e dalla quale si mostra la Porta Venere fiancheggiata dalle Torri di Properzio, dove, salendo le scale a chiocciola, potrai ammirare il bellissimo paesaggio di Spello.

Porta Venere Spello

Porta Venere e le Torri di Properzio

Tra la lista di cose da vedere della città non può di certo mancare la Chiesa di Santa Maria Maggiore arricchita dalla Cappella Baglioni, una delle creazioni più significative del pittore Pinturicchio.

Gli affreschi sono posti dentro una cornice dipinta e rendono la Capella di un’eleganza tale da catturarti davanti alle sue rappresentazioni.

[purtroppo non ho foto dell’interno in quanto non era consentito farle]

Una delle scoperte più importanti del nostro paese è la Villa Romana, un sito archeologico posto ai piedi di Spello e che, anche se in fase di restauro, permette di ammirare le pavimentazioni a mosaico bianche e rosse.

Gli amanti dell’arte sono i benvenuti nella Pinacoteca Civica, una struttura composta da 8 sale che racchiude principalmente opere di proprietà della Chiesa di Santa Maria Maggiore.

Dove mangiare

 

Ammirando le vallate umbre danno all’occhio i vasti campi di ulivi e viti, prodotti principali nei vari mercati che si svolgono giornalmente a Spello.

Il Ristorante La Bastiglia è aperto a tutti ed è possibile degustare i prodotti locali accompagnati dal famoso olio di Spello, una produzione pregiata del luogo.

Nei periodi caldi o comunque quando il meteo è favorevole, è possibile mangiare sulla splendida terrazza che offre una vista impagabile delle montagne Umbre.

I piatti tipici di Spello sono sicuramente a base di tartufo (i strangozzi vanno per la maggiore) mentre gli amanti dei dolci come me rimarranno delusi, a meno che non sei amanti dei biscotti secchi! XD

(vabbè, si può sempre fare un salto a Perugia per fare scorta di baci Perugina)

Caspita! Quasi dimenticavo… l’olio è di loro produzione e viene utilizzato in ogni campo: dalla cucina fino ai cosmetici!

Vicoli fioriti Spello

Infiorata Spello

Come arrivare

Da Bologna uscire a Valdichiana e proseguire fino a Perugia direzione Foligno. Uscire a Spello.

Da Roma uscire a Orte, prendere la direzione per Terni e proseguire per Foligno. Uscire a Spello.

Dove parcheggiare

Il Comune di Spello mette a disposizione numerosi parcheggi gratuiti a ridosso delle mura della città. L’accesso al centro storico non è consentito nei periodi dell’infiorata ma comunque lo sconsiglio per via delle stradine molto strette e ripide.

Vicoli di Spello

 

Spello

Vicoli Spello

Un post condiviso da Iltuopostonelmondo (@iltuopostonelmondo) in data:

Scopri con me i borghi più belli d’Italia: Dozza, Civita di Bagnoregio e Montepulciano

Lascia un commento | Il tuo posto nel mondo

10 Comments
  • Silvia
    Posted at 21:27h, 11 settembre Rispondi

    Bellissima Spello!! Ci ho passato solo mezza giornata ma l’ho trovata perfetta per staccare dalla frenesia, scorci romantici, fiori ovunque, strette stradine acciotolate ❤
    E ho mangiato divinamente!!

    • cristina
      Posted at 12:07h, 13 settembre Rispondi

      Sul mangiare non avevo dubbi, i loro piatti sono da leccarsi i baffi!
      Anche mezza giornata secondo me basta per carpirne la bellezza, non trovi?
      Un abbraccio Silvia 🙂

  • L'OrsaNelCarro
    Posted at 23:05h, 11 settembre Rispondi

    Che spettacolo di borghetto! Ormai sono passati secoli e ne ho solo un ricordo sbiadito…anzi se devo essere sincera non ricordo neanche di esserci stata (i miei dicono di si e mi fido) ^_^ Ultimamente stai scovando tutti posticini mangerecci eh 😛 Lo strangozzo tartufato mi fa venire in mente che ormai l’autunno è alle porte con tutti i suoi profumini (sempre mangerecci)!
    Delizioso anche il tuo cappellino Crì! 😉
    Bacioni :**

    • cristina
      Posted at 12:11h, 13 settembre Rispondi

      uhuhuh grazie per il cappellino! L’ho acquistato proprio a Spello, da una graziosa signora (e poi ho iniziato a fare foto a go-go). Con uno scenario del genere sapevo di riuscire a farlo risaltare egregiamente! ahaha
      Baci Orsa! :*

  • Falupe
    Posted at 21:32h, 12 settembre Rispondi

    Non dimentichiamoci di visitare il Museo di Norberto, uno dei più famosi pittori dell’arte naif famoso in tutto il mondo per i suoi quadri popolati di operosi “fratini”. Io sono innamorato di questo filone d’arte.

    • cristina
      Posted at 12:18h, 13 settembre Rispondi

      Sono andata a documentarmi un po’ sul museo ma soprattutto su Norberto, molte delle sue opere sono ambientate in borghi medievali! E’ sicuramente una tappa fondamentale per gli amanti dell’arte, grazie ancora! 🙂

  • Pietrolley
    Posted at 20:32h, 13 settembre Rispondi

    Bellissime foto Cri! 🙂
    L’Umbria la sto prendendo in considerazione ultimamente, è un periodo che sto pensando molto di più a conoscere meglio l’Italia piuttosto che varcare i confini.
    Mi piacerebbe fare un ontheroad di qualche giorno e sicuramente Spello non mancherebbe nella lista! Quanti fiori.. vicoletti così sono incantevoli, ne ho visti tantissimi e bellissimi in Puglia, ma così tanti fiori mai!

    • cristina
      Posted at 09:58h, 14 settembre Rispondi

      Io non essendo riuscita ad andare nel periodo dell’infiorata ero certa di non trovare nulla del genere e invece… un’esplosione di colori! Te la consiglio veramente :*

  • Stamping the world
    Posted at 23:01h, 14 settembre Rispondi

    che belle foto! Mi hai fatto veramente venire voglia di fare una scappata a Spello!
    Sicuro quando torno in Italia ci farò un pensierino! 🙂

    • cristina
      Posted at 11:27h, 15 settembre Rispondi

      Ecco brava, dopo tutto quel girare direi che un po’ di relax ci sta anche bene, no? 🙂

Post A Comment

*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: