Ravenna – tra arte e storia

Eccomi con la seconda tappa del tour Romagnolo! Come avrai letto, Ravenna racchiude tanta arte e storia, è una città di origini antiche con un passato glorioso ma allo stesso tempo offre una notevole varietà di paesaggi: grandi campagne, valli e altrettante spiagge super attrezzate, adatte ad ogni tipo di soggiorno.

Nel periodo estivo si anima di turisti, merito delle numerose attività sportive, sole, relax, parchi tematici come il famoso Mirabilandia (per consultare tariffe ed orari di apertura clicca qui) e per finire, anche per l’ottima cucina gastronomica.

Fu eletta per ben tre volte capitale e ciò che ne rimane sono i preziosi mosaici custoditi nei suoi antichi palazzi.

Devi sapere che otto di questi edifici sono stati inseriti come luoghi di patrimonio dell’UNESCO e sono:

Mausoleo di Galla Placidia Ravenna

Mausoleo di Galla Placidia [Foto di RavennaMosaici]

A bocca aperta. E’ cosi che rimarrai ammirando questo monumento.

Non farti ingannare dall’esterno piuttosto semplice, al suo interno, il cielo stellato sulla cupola, sprigionerà la tua fantasia proprio come successe a Cole Porter quando compose la famosissima Night & Day.

Battistero Neoniano Ravenna

Battistero Neoniano [Foto di RavennaMosaici]

Rappresenta il monumento più antico della città.

Forse sono di parte, ma anche qui i mosaici sono stupendi, in particolare la rappresentazione del battesimo di Gesù.

Cappella Arcivescovile Ravenna

Cappella Arcivescovile [Foto di RavennaMosaici]

Riaperto al pubblico nel 2010 dopo opere di ristrutturazione.

Tra le tante rappresentazioni con mosaici, vedrete la glorificazione di Cristo.

Davvero affascinante è la decorazione del cielo dorato dove potrai ammirare, oltre ad un intreccio di rose, ben 99 specie di uccelli.

Basilica di Sant'apollinare Nuovo Ravenna

Basilica di Sant’apollinare Nuovo

Se, passeggiando per il centro di Ravenna, non hai ancora fatto il pieno di mosaici, dai un’occhiata anche a questa Basilica e non ne rimarrai deluso!

Queste decorazioni sono di una bellezza tale, che risulta complicato descriverli, forse merito della grande quantità di luce che penetra dalle finestre.

Basilica di San Vitale Ravenna

Basilica di San Vitale [Foto di RavennaMosaici]

L’esterno di questa Basilica è davvero bello, circondato da verde e tranquillità. E’ considerato uno tra i monumenti più importati dell’arte paleocristiana Italiana.

Di forma ottagonale, tra i tanti mosaici al suo interno, spicca la grande cupola.

Per risparmiare sull’ingresso dei singoli monumenti, ti consiglio di acquistare il biglietto unico con validità 7 giorni che offre la possibilità di visitare le attrazioni appena descritte.

S.Apollinare in Classe Ravenna

Basilica di Sant’Apollinare in Classe [Foto di RavennaMosaici]

Anche questa è un’attrazione a pagamento ma merita sicuramente una visita. Una struttura che ti lascerà senza fiato: imponente, elegante e luminosissima.

Se vuoi apprezzare ancor di più questa meravigliosa Basilica, il mio consiglio è quello di munirti di una guida.

Battistero degli Ariani Ravenna

Battistero degli Ariani [Foto di RavennaMosaici]

Non è stato un colpo di fulmine, al contrario delle altre strutture, ma il problema credo sia per la “non valorizzazione” di tale monumento.

Fortunatamente guadagna punti grazie ai suoi bellissimi mosaici, primo fra tutti il Battesimo di Gesù situato nella parte centrale.

Mausoleo di Teodorico Ravenna

Mausoleo di Teodorico [Foto di RavennaMosaici]

L’interno è un po’ povero di contenuti ma, se come me, sei amante del verde e delle passeggiate puoi approfittare di una giornata di sole per fare una visita al parco.

Tomba di Dante

Tomba di Dante

Per chi non lo sapesse, a Ravenna è custodita la tomba di Dante perciò questo meraviglioso luogo deve salire in cima alla tua lista di posti da vedere!

E’ situata nella zona centrale della città, vicino la Piazza di San Francesco, quindi approfitta, se hai tempo a disposizione, per dare un’occhiata anche alla Basilica e alla Cripta: io sono rimasta affascinata, perché, essendo sotto il livello del mare, noterai che è piena d’acqua e sul fondo tantissimi mosaici.

IMG_9048

Dove mangiare: io, da buon amante dei “prodotti tipici“, ho mangiato una tale quantità di piadine da cominciare a chiedermi se fossi umana, ma comunque, ti consiglio La Piadina del Melarancio: personale gentilissimo, locale piccolo ma essenziale e prezzi ammissibili.

Ah, ovviamente qui le piadine sono strepitose!

Come arrivare: se sei automunito, percorri l’autostrada A14. In treno hai meno problemi in quanto la stazione di Ravenna si trova in pieno centro storico, problema opposto se vuoi raggiungere la città in aereo, il più comodo è l’aeroporto di Bologna.

Come spostarsi: scoprire la città con “cartina alla mano” e “zainetto in spalla” per me è uno dei metodi migliori per scoprire un luogo, ma come puoi immaginare, il centro di Ravenna è efficacemente munito di mezzi pubblici.

Qui trovi la cartina con i bus della città

Se invece sei interessato a visitare le spiagge stampa la cartina qui.


 

Ora devi dirmi: sono esagerata io o in Emilia Romagna è impossibile non ingozzarsi di piadine? Conosci qualche altro posto dove posso “farmi del male” fisico la prossima volta che tornerò? Grazieee 😛

 

Lascia un commento iltuopostonelmondo

2 Comments
  • inworldshoeslucreziastefano
    Posted at 13:26h, 28 giugno Rispondi

    Uuuu come sai saremo a Ravenna fra meno di un mese e non vediamo l’ora di scoprire alcuni di questi monumenti importantissimi a livello storico e artistico. Per altro, a settembre dovrò dare un esame proprio su queste cose.. Quindi quale miglior modo di imparare se non vedendo di persona?! ;D
    Un bacione <3

    • iltuopostonelmondo
      Posted at 22:57h, 28 giugno Rispondi

      Come scordarmi del vostro prossimo viaggio!
      Ravenna per me è stata una sorpresa e lo sarà anche per voi, ne sono certa. Carta e penna alla mano, cosi al rientro lascerai il prof di stucco!!! Un bacione ragazzi ?

Post A Comment

*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: