Gand : cosa vedere e come arrivare da Bruxelles

A metà strada tra Bruges e Bruxelles, troviamo Gand ; Prende il nome dal celtico Ganda, che significa “confluente”, in quanto è situata alla confluenza dei fiumi Leie e Schelda, ed è in barca che potrai ammirare il restante splendore della città.

Camminare nella città equivale a fare un salto indietro nel tempo: ricca di quartieri medievali e vie acciottolate fiancheggiate da palazzi faranno da cornice al tuo soggiorno.

Ma nonostante la sua “antichità” non tutti sanno che più di un quarto degli abitanti sono studenti universitari, ragion per cui sentirete spesso musica dal vivo, pub e ristoranti affollati.

Gand di notte

Passeggiare di notte è un’esperienza unica grazie all’illuminazione di palazzi e monumenti. L‘illuminazione cittadina continua a vincere premi internazionali. [photo credit Tom Chance via flickr]

Shopping: se, come me, ami fare shopping senza le fastidiose macchine intorno ti consiglio la zona pedonale di Veldstraat dove troverai centri commerciali e catene di negozi.

Lo Shoppingcenter Gent Zuid si trova tra Veldstraat  e Oudescheldestraat.

Dove mangiare: ho scoperto questo ristorante per caso, era uno dei pochi ad essere ancora aperto (in Belgio cenano prestissimo) ed ho mangiato davvero bene: ristorante “De Gekroonde Hoofden“.

La loro specialità sono le costine di maiale che puoi ordinare sia alla carta  che in formula “all you can eat” *_*

Altro locale, non proprio economico, situato in pieno centro dove potete guastare degli ottimi, e sottolineo ottimi Waffle con frutta fresca è “Etablissement Max” (unica nota negativa è il bagno a pagamento).

costine Gand waffle Gand

Dove dormire: se hai un budget limitato, Gand ha meno strutture dove alloggiare (possiede pochissimi ostelli) ma in compenso, gli hotel a disposizione sono meravigliosi!

Se sei intenzionato ad alloggiare a luglio, durante il “Gentse feesten” ti consiglio di prenotare almeno 1/2 mesi prima, essendo il festival più importante del Belgio.

Come arrivare: dalla stazione ferroviaria di Bruxelles-Midi prendere il treno diretto per la stazione Gent-Sint-Pieters (nel week end ci sono sconti acquistando un biglietto A/R in giornata).

Clima: purtroppo Gand non si distingue molto dalle altre città del Beglio, infatti anche qui troviamo precipitazioni tutto l’anno (agosto è considerato il mese più sereno).

Ed ora diamo un’occhiata alle principali attrazioni che meritano un po’ del tuo tempo:

Belfort Gand

Belfort Gent

Patrimonio mondiale dell’UNESCO, veglia sulla città dal 1380.

L’enorme campana veniva usata per avvertire la città dell’arrivo dei nemici ed ancora oggi riecheggiano per annunciare i vari festival nella città.

Cattedrale di San Bavone

Cattedrale di San Bavone e l’Adorazione dell’Agnello mistico

Se c’è un luogo d’interesse che non puoi perderti è proprio questo: nella cattedrale di Gand è conservato uno dei più antichi dipinti ad olio esistenti, l’Adorazione dell’Agnello Mistico.

Devi sapere che questa opera ha dovuto subite molte disavventure prima di giungere ai giorni nostri: i corpi nudi di “Adamo ed Eva” vennero ridipinti, i pannelli laterali  vennero sottratti dalla cattedrale ma con il Trattato di Versailles vennero restituiti al Belgio per contri contribuire al risarcimento che la Germania doveva versare agli stati vittoriosi ed infine il pannello raffigurante “i buoni giudici” venne rubato e mai più ritrovato, quello che si vede oggi è una copia.

Castello dei Conti

Castello dei Conti [photo credit trinchetto via flickr]

Altra esperienza da non perdere! Direttamente sull’acqua, questo castello da l’idea di essere catapultati nel medioevo o in uno scenario fiabesco.

E’ l’unico castello medievale rimasto intatto.

[Ti consiglio, oltre al prezzo del biglietto, di acquistare l’audioguida]

Graslei-korenlei

Graslei-korenlei [photo credit Samuel Santos via flickr]

Questo era e rimane il nucleo della città. Svolgevano le funzioni di carico e scarico delle merci destinate ai mercati del centro città.

Oggi rappresentano la parte più turistica di tutta Gand, motivo per la quale non ti consiglio i locali  ma ti obbligo a fare almeno una passeggiata!

Ah! di notte diventa tutto più magico 🙂

Stam

STAM [photo credit Amaury Henderick via flickr]

Museo che racconta tutta la storia della città, anche a livello interattivo. Se sei amante della storia non puoi perderlo!

[Ti consiglio di acquistare anche l’audioguida cosi da apprezzare maggiormente le attrazioni]

citadelpark

Citadelpark [photo credit ArcheoNet Vlaanderen via flickr]

In questa stupenda area verde sono nascosti due musei, lo S.M.A.K. e il Museo delle Arti.

Girovagando per il parco troverai statue, sentieri e un parco giochi per bambini.

Mi è stato consigliato di non girovagare da sola, in quanto non pienamente sicuro, perciò, se puoi, visitalo in gruppo.


Ti auguro un buon Viaggio 🙂

Cristina

Lascia un commento iltuopostonelmondo

No Comments

Post A Comment

*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: