Berlino: cosa vedere e sapere

Nel mio #CosaMiAspettoDa avevo scritto: “Mi aspetto una Berlino inflessibile e super organizzata, ma allo stesso tempo piacevole ed accogliente”. E sorrido nel pensare che è stato esattamente cosi.

Rientrata dal mio viaggio ho riscontrato pareri discordanti su questa metropoli e sono giunta alla conclusione che, o la ami o la odi.

Io faccio parte di coloro che la amano.

In particolar modo ho ammirato la forza con la quale questa città ha saputo rialzarsi.

Berlino

Se poi vogliamo trovarle una nota negativa, bhe, è di sicuro legata al clima (nonostante fosse marzo, il termometro segnava -2°). L’inverno a Berlino è decisamente freddo,  al contrario dell’estate  che trovo sia il periodo migliore per partire (ma và!).

Shopping: per i comuni mortali consiglio Alexanderplatz e Friedrichstrasse mentre per coloro che posso permettersi negozi di lusso suggerisco Kurfurstendamme (da visitare comunque, è un quartiere incantevole).

Se ti trovi nella zona di Potsdamer Platz fai un salto nel gigantesco centro commerciale “Mall of Berlin”: oltre ai 300 negozi, troverai ristoranti con cibi provenienti da ogni parte del mondo!

Shopping a Berlino

Come spostarsi: Berlino vanta di un sistema di trasporti super efficiente. E’ divisa in 3 zone, A – B – C (le maggiori attrazioni si trovano nelle prime due) e puoi scegliere tra la classica metropolitana (U-bahn), quella in superficie (S-bahn), tram, autobus, treni e battelli.

I prezzi non sono elevati ma se vuoi risparmiare, ti consiglio di acquistare la Berlin Welcome Card che, oltre ad offrirvi numerosi sconti su tantissime attrazioni, ti permette di viaggiare illimitatamente sui mezzi di trasporto (valido per/da l’aeroporto Berlin-Schonefeld). Per maggiori informazioni clicca qui

Puoi stampare la pianta dei trasporti di Berlino.

Trasporti Berlino

Aeroporti: sono due, Berlino Tegel & Berlino Schonefeld e sono ben collegati con il centro città tramite S-bahn o autobus.

Dove mangiare: durante il mio soggiorno mi sono imbattuta in deliziosi locali healthy e gluten free e i miei preferiti sono stati “Cha Cha” (che oltretutto avevo già provato a Londra pertanto sono andata a colpo sicuro) e “Nanoosh” entrambe nella zona Friedrichstrasse.

cibo Berlino

Fermi tutti!!! Stavo dimenticando i krapfen… solo all’idea sbavo 😛

Se non sai di cosa sto parlando, bhè  sappi che sono delle bombe caloriche dei morbisodi, profumosi e cicciottosi bomboloni ripieni di crema o marmellata! oh cavolo… ne  voglio uno, ADESSO!!!

krapfen Berlino

Questa sono io, fiera e felice del mio acquisto!

Dove alloggiare: a costo di risultare ripetitiva ci tengo a precisare che in qualunque zona soggiornerai, sarà sicuramente ben collegata.

Ora: il quartiere Mitte è quello più gettonato essendo il cuore della città (anche il più caro) ma trovo che Charlottenburg e Friedrichshain siano un’altra valida ed economica alternativa.

Ed ora, dopo quest’infarinatura generale vediamo le principali attrazioni:

CheckpointCharlie Berlino

Checkpoint Charlie

Fu il più famoso passaggio di confine tra l’est e l’ovest, un luogo importante della guerra fredda, dove iniziò e terminò la divisione del mondo.

Il Checkpoint Charlie divenne scenario di fughe e schieramenti tra americani e sovietici.

Anche se interamente demolito nel 22 giugno del 1990, rimane un luogo emozionante e di alto valore storico, pertanto una visita è d’obbligo.

METRO: U-Bahn U6 (Kochstrasse/Checkpoint Charlie)

BUS: M29


Porta di brandeburgo Berlino

Porta di brandeburgo

Non ha bisogno di tante spiegazioni, è il monumento più importante di Berlino. Non è stata maestosa come me la immaginavo  XD però ti impongo una passeggiata ai giardini!

METRO: S-Bahn S1 – S2 – S25 (Brandenburger Tor)


Memoriale della Shoa Berlino

Memoriale della Shoa

Conosciuto anche come Museo dell’Olocausto, è un memoriale rappresentato da 2711 stele di cemento che riproducono sia un cimitero che un labirinto. Fu costruito in memoria di tutti gli ebrei assassinati in Europa e di tutte le vittime il cui corpo, non è mai stato sepolto.

La sensazione che si prova percorrendolo è angosciante.

Oltre al Memoriale, vi è anche un interessante  mostra permanente (totalmente gratuita, si paga solo l’audioguida che ritengo indispensabile)  sulla persecuzione e lo sterminio degli ebrei d’Europa.

[A causa dei rigidi controlli, troverai fila per entrare, ma non disperare, è scorrevole]

METRO: S-Bahn S1 – S2 – S25 (Brandenburger Tor)


Parlamento tedesco Berlino

Parlamento tedesco

Spettacolare! Non posso credere che questa meraviglia sia totalmente gratuita.

Ebbene si, l’unica accortezza, è la registrazione online sul loro sito ufficiale (organizzala prima di partire, altrimenti non troverai posto) e puoi farlo cliccando qui.

[Puoi scegliere tra “conferenza/lezione in inglese con visita guidata e visita della cupola” – “visita guidata e visita della cupola” e “visita della cupola”]  

Come avrai capito, la cupola (quante ho volte ripetuto la parola “cupola”?! >_< ) è il pezzo forte in quanto, oltre alla magnifica vista  che ti regalerà una volta arrivati in cima, è una struttura ultratecnologica capace di riflettere ed ottimizzare la luce naturale e controllare la penetrazione del calore!

METRO: S-Bahn S1 – S2 – S25 (Brandenburger Tor)


Muro di Berlino

East Side Gallery

Più di un Km di meravigliosi murales dipinti da artisti provenienti da ogni parte del mondo: trovo sia un valido modo per commentare i cambiamenti politici che questo paese ha subito nel tempo.

Una vera galleria a cielo aperto! Purtroppo quando sono andata io era in fase di restauro… a quanto pare la gente ignorante che si diverte a distruggere un bene pubblico, si trova ovunque.

Tuttavia, neanche i meravigliosi murales riescono a toglierti dalla mente la funzione che un tempo avevano queste barriere: dovevano impedire la fuga dei cittadini dell’est e dei berlinesi della DDR dell’ovest.

Visto che neanche il muro era in grado di fermare le fughe, si pensò di suddividere il muro in più livelli, arrivando a chiamarlo “fascia della morte“, a causa delle numerose persone che persero la vita nell’intento di oltrepassarle.

METRO: U-Bahn U1 (Warschauer)                      S-Bahn S5 – S7 – S75 (Warschauer)

TRAM: M10                                                                     BUS:248, 347 


Memoriale del Muro di Berlino

Memoriale del Muro di Berlino

Il Memoriale del Muro di Berlino è il luogo della memoria più importante sulla divisione della Germania. Offre informazioni e retroscena sulla storia del Muro di Berlino.

Nella stazione della metro (Nordbahnof) troverai un’interessante mostra che illustra come la rete di trasporto pubblico subì cambiamenti a seguito della costruzione del muro.

METRO: U-Bahn U6 (Naturkundemuseum)       S-Bahn S1 – S2 – S25 (Nordbahnof)

TRAM: M10                                                                     BUS:245, 247 


Isola dei Musei Berlino

Isola dei Musei

Rappresenta uno dei complessi museali più importanti a livello mondiale.

Il nome deriva dal fatto che in “quest’isola” ci sono cinque grandi musei, tutti dichiarati patrimonio dell’umanità dall’Unesco: Alte Nationalgalerie (in foto), Bode Museum, Neues Museum, Altes Museum e Pergamon Museum.

Io sono riuscita a visitarne solo due e ritengo che il Pergamon museum è in grado di lasciarti senza fiato, merito ovviamente delle esposizioni come l’Altare di Zeus, la porta di Ishtar ed il Market Gate of Miletus.  XD

METRO: U-Bahn U6 (Friedrichstraße)       S-Bahn S1 – S2 – S25 (Friedrichstraße)

TRAM: M4, M5, M6, M1, M12


DeutscherDom Berlino

Deutscher Dom e Gendarmenmarkt, la piazza più prestigiosa della città

METRO: U-Bahn U2 (Hausvogteiplatz)


Hackesche Hofe – Cortili interni, punto di ritrovo per i visitatori di Berlino

METRO: S-Bahn S5 – S7 – S75 (Hackescher Markt)


Duomo di Berlino

Duomo di Berlino – una delle icone della città

METRO: U-Bahn U6 (Friedrichstrasse)  –  S-Bahn S5 – S7 – S75 (Hackescher Markt)

TRAM: M1, 12, M4, M5, M6                                            BUS:100, 200, 147 


Alexanderplatz Berlino

La famosa torre della televisione Fernsehturm e Alexanderplatz

METRO: S-Bahn  S5 – S7 – S75 (Alexanderplatz)

 


 

E’ bene sapere che:

Fuso orario:                            stesso dell’Italia

Moneta:                                    euro

Lingua:                                       tedesco

Assistenza sanitaria:             è necessaria la tessera sanitaria

Consolato italiano:                 Indirizzo: Hiroshimastr. 1 – 10785 Berlino

 

Sperando di non aver dimenticato nulla, mi auguro ti abbia fatto piacere ripercorrere questo meraviglioso viaggio insieme a me!

 

Lascia un commento | Il tuo posto nel mondo

 

 

 

18 Comments
  • Davide M.
    Posted at 10:33h, 17 maggio Rispondi

    … curioso e interessante! Complimenti! Continuerò a seguirti e spero in qualcos’altro di relativo alla Germania …

    • iltuopostonelmondo
      Posted at 11:55h, 17 maggio Rispondi

      Ciao Davide! Ho ancora qualcosa di “prezioso” da farti leggere, e non vedo l’ora! Grazie per essere passato 🙂

  • UrsaMinor
    Posted at 10:57h, 17 maggio Rispondi

    Uh finalmente il tuo post su Berlino!
    Credo che mi piacerebbe una delle mie 48h in questa città.
    Sono una che apprezza l’efficienza, la “marzialità” e l’ordine,Jawohl! 😀 😀
    Non sono una museo-addicted però il Pergamon lo adorerei certamente!
    E non volermene se la rotella del mouse ha indugiato qualche secondo in più sui “Berlino”, li ho sempre chiamati così i krapfen 😉
    L’unica cosa che non apprezzo delle grandi città europee è che alle 19 è già tutto chiuso.
    Dimmi, c’era un po’ di movida serale? Caspita è Berlino! Dimmi di si!
    Hai descritto tutto molto bene ed ho preso appunti!
    Ciao Cristina!
    Daniela

    • iltuopostonelmondo
      Posted at 12:03h, 17 maggio Rispondi

      Ciao Dani! Eh già, ci è voluto tempo per perfezionarlo ma ce l’ho fatta XD
      Come te, neanche io apprezzo la chiusura dei negozi cosi presto (e la domenica tutto chiuso) però ragioniamo da turisti, per loro deve essere splendido avere una vita sociale! ahahah
      Proprio per questo motivo le serate iniziano e terminano presto! PS se può interessarti, hanno delle famose discoteche per poter ballare “all night long” 😛

      • UrsaMinor
        Posted at 12:15h, 17 maggio Rispondi

        Hahahahah “all night long”…questa me la sono meritA(N)ta! Hahahah!
        Tuttavia non sono una discotecara! Intendevo vita serale per le strade.
        Però, come giustamente riflettevi tu, è giusto che abbiano vita sociale anche i commercianti!
        Ciao e a presto!

        • iltuopostonelmondo
          Posted at 12:19h, 17 maggio Rispondi

          ahahahah aimhè, non lo sono più neanche io! XD
          Comunque vita serale c’è, sarà che vengo da una città come Roma e mi sembra sempre tutto “tranquillo”

  • La Folle
    Posted at 11:44h, 17 maggio Rispondi

    Bel post completissimo, me lo salvo in caso scegliessi Berlino per un prossimo viaggio. Alla parola BOMBOLONI mi è andato in pappa il cervello, ma sorvoliamo. Berlino è una città che visiterei solo se fossi del mood giusto per affrontare questa mole di storia e di tristezza, nonostante ci siano altri monumenti belli e affascinanti. Non è un viaggio che farei a cuor leggero, ecco. Sarà che per la mia prima esperienza in Germania ho scelto di vedere Dachau, che mi mette i brividi solo a pensarci…

    • iltuopostonelmondo
      Posted at 12:13h, 17 maggio Rispondi

      Hai detto bomboloni? Quando aprivo gli occhi la mattina era il mio primo pensiero!!!
      Sembrerà sciocco, ma anche io ho atteso il momento giusto per andare, e non poteva essere altrimenti dal momento che l’impatto principale per me era a livello storico.
      Tu hai nominato Dachau, io ti dico Sachsenhausen…brividi anche per me.

  • ChiaraPaglio
    Posted at 14:45h, 17 maggio Rispondi

    Che super post! Anche le indicazioni dei trasporti! Quando vado a Berlino (non ci sono mai stata, ma prima o poi mi tocca, no?), me lo stampo e lo porto con me come mappa per orientarmi. Grazie 🙂

    • iltuopostonelmondo
      Posted at 17:28h, 17 maggio Rispondi

      Ciao Chiara! Grazie mille. Si, prima o poi tocca anche a te, preferibilmente in una stagione calda! eheheh
      Sarebbe un onore essere una tua “mini-guida” in caso di visita a Berlino 🙂

  • inworldshoeslucreziastefano
    Posted at 15:11h, 17 maggio Rispondi

    Nel mio immaginario Berlino è una città fredda e poco accogliente, con il tuo post così ben fatto invece mi hai fatto pensare il contrario! Mi viene difficile cercare i costi per Berlino e pensare di organizzare un viaggio in questa città ma dovrò buttar giù questo pregiudizio! 🙂 viva i krapfen, noi li abbiamo provati a Stoccarda, una bomba calorica da 1€ l’uno! Fantastici! 😀

    • iltuopostonelmondo
      Posted at 17:31h, 17 maggio Rispondi

      Si, al mio rientro sono rimasta dell’idea che i tedeschi sono freddi ma la città è sorprendente. Se mai trovaste qualche offerta, chiedete pure per informazioni varie 🙂
      Ah, quindi anche voi siete diventati krapfen-dipendenti? moooolto bene ahahah

  • Silvia Demick
    Posted at 22:13h, 17 maggio Rispondi

    Wow, un post completissimo, in pratica una guida da salvare, stampare e utilizzare per il prossimo viaggio! A parte le temperature quasi polari deve essere stato un viaggio bellissimo. Ma quei bomboloni??? Li sognerò di sicuro questa notte ?

    • iltuopostonelmondo
      Posted at 09:03h, 18 maggio Rispondi

      Grazie Silvia! Si, il viaggio è stato sorprendente, mi ha lasciato tantissime sensazioni.
      I bomboloni? Di una “sofficità” difficile da spiegare, devi provarli prima o poi!!! *_*

  • Pietrolley
    Posted at 06:14h, 18 maggio Rispondi

    Non l’ho odiata dai, peró non mi ha colpito molto. Troppa modernità forse.. Comunque è stato piacevole salire sulla torre, vedere il Muro o la Porta di Brandeburgo. Anche io ho visto Sachsenhausen, fa riflettere molto.

    • iltuopostonelmondo
      Posted at 09:06h, 18 maggio Rispondi

      Ciao Pietro! Ho capito, tu sei tra quelle persone che si “astengono”. Sachsenhausen la ricorderò per sempre, è stata una giornata rilevante per me, ne parlerò presto…

  • lostindestination
    Posted at 01:38h, 27 giugno Rispondi

    Ottimo post.
    Informazioni essenziali e molto utili.

    Elena

Post A Comment

*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: