Provenza: i luoghi che non puoi perdere(1)

Come ho già scritto nel mio precedente articolo (che ti consiglio di leggere per avere tutte le informazioni necessarie prima di affrontare il viaggio), la prima volta che si visita la Provenza è quale parte scegliere.

Io ho preferito avere un assaggio di tutto.

Si, sono ingorda.

Ammirare i campi di lavanda, con i suoi colori e profumi è una delle esperienze più appaganti che si possano provare.

Perciò mi sono promessa di ritornare in futuro per approfondire meglio questa regione.

Ti presento il mio itinerario:

Itinerario Provenza

Suddividerò il viaggio in quattro parti e ogni settimana scopriremo insieme nuovi meravigliosi luoghi.

Riguardo l’alloggio, sappi che tutte le strutture che ti consiglio, sono frutto della mia esperienza.

Sei pronto? Partiamo!  Partiamo Provenza

 

Varcato il confine con l’Italia necessariamente la prima tappa è Nizza, ma essendo un’importante meta estiva, ho preferito evitare il caos e proseguire fino a raggiungere un delizioso borgo medievale: St. Paul de Vence.

Un villaggio situato in cima ad un colle, caratterizzato principalmente da gallerie d’arte e tesori architettonici.

Passeggiando tra le sue incantevoli stradine, non puoi perdere la famosa Grande Fontaine circondata da locali e vecchie casette.

[E’ obbligatorio parcheggiare l’auto fuori dal paese e poi salire a piedi, il centro abitato è interamente pedonale]

 St. Paul de Vence gallerie d'arte Provenza St. Paul de Vence Provenza

 

Grande Fontaine a St. Paul de Vence Provenza

Grande Fontaine a St. Paul de Vence

***********************

Poco a Nord di Cannes ti aspetta un’adorabile cittadina dove il profumo fa da padrone: Grasse.

Una città divenuta famosa grazie a Caterina de’ Medici, che vide in questa terra una potenziale zona per coltivare fiori e finalmente profumare i suoi guanti (già, a quanto pare non amava l’odore dei guanti di pelle sulle mani).

Oggi, le case produttrici creano principalmente profumazioni per la casa, ma le essenze restano comunque la più prestigiosa caratteristica di questa città.

Per “rifarti il naso” visita una delle più grandi case di profumi, Fragonard, situata nel centro storico e poi entra nel Museo del profumo, potrai visitare la fabbrica e conoscere i differenti profumi e flaconcini di una volta.

[Ti consiglio di parcheggiare la macchina e proseguire a piedi, alcune viuzze sono pedonali]

Fragonard Provenza

Fragonard

  Grasse la città dei profumi Provenza Grasse Provenza

 ***********************

Ora siediti perché sto per presentarti uno dei tesori più belli della Francia, situate nel Parco Naturale Regionale Francese: le Gorges du Verdon – considerato il Canyon più impressionante d’Europa.

Questo paradiso naturale, a un’ora di auto dalla Costa Azzurra, offre dei paesaggi mozzafiato: i “belvedere” lungo la strada sono l’occasione perfetta per fermarsi ed ammirare gli immensi panorami.

Ce ne sono alcuni che ritengo siano “da non perdere”.

Belvedere Lac de Ste Croix Provenza

Arrivando da Grasse puoi scegliere se intraprendere la Riva Sinistra (parte sud) o quella Destra (parte nord): entrambe giungono al Lac de Ste Croix ma come punti panoramici consiglio quella a Nord.

Una strada vertiginosa lunga 23 Km chiamata Route des Cretes ti separa dal fondo della vallata regalandoti, a mio parere, uno dei panorami più sublimi del Verdon.
Proseguendo dritti, un altro punto panoramico ti aspetta, il Point Sublime; qui è necessario parcheggiare l’auto e proseguire a piedi salendo fino in cima ad una vallata per poter avvistare una veduta come questa:

point sublime Verdon Provenza

E per finire il mio luogo preferito: il Pont du Galetas che affaccia sul Lac de Ste Croix.

Qui un bagno è d’obbligo.

 

Inoltre hai la possibilità di noleggiare tantissime attrezzature acquatiche come la canoa, kayak, pedalò e gommoni.

Le Gole del Verdon Provenza Le gole del Verdon Provenza

Lac de Ste Croix Provenza

 ***********************

Uscendo dal Parco Naturale e proseguendo per Roussillon inevitabilmente incontrerai la Valensole.

Lei è l’essenza della Provenza: profumo di lavanda e chilometri e chilometri di spighe violacee ti riempiranno gli occhi e l’olfatto!

Questo scenario è possibile solo nei mesi di fine giugno e luglio (io sono riuscita a trovare campi di lavanda anche i primi di agosto, quindi non disperare)  in quanto il raccolto ha inizio ad agosto, ma non preoccuparti, ci sono moltissimi altri tesori nascosti in questa terra, come la zona termale Digne les Bains o Moustiers Ste. Marie, famosa per la sua ceramica.

Sempre nel periodo estivo è possibile effettuare dei tour guidati tra laboratori e distillerie, avendo l’occasione di vedere dal vivo il processo di estrazione dell’olio di lavanda.

La Valensole Provenza

***********************

logis-le-relais-imperial

Logis Le Relais Imperial questo hotel è un’ottima soluzione se sei di passaggio e cerchi una camera con tutti i comfort senza spendere molto. Inoltre le camere sono dotate di un terrazzo che affaccia nelle verdi colline di Grasse! [possiede ristorante, parcheggio auto e Wifi in camera]

Cosa ne pensi di questa prima tappa? Conoscevi già questi luoghi?

Ti lascio un anticipo delle località che visiteremo nel prossimo  viaggio 🙂

Seconda tappa Provenza

Articoli correlati:
PROVENZA: come organizzare un viaggio?

 

lascia-un-commento-con-logo

33 Comments
  • UrsaMinor
    Posted at 10:39h, 19 ottobre Rispondi

    Che colori fantastici il Lac de Ste Croix! Il bagno l’hai fatto? Quindi non solo borghetti, profumi, lavanda: anche natura! No io ci devo proprio andare in Provenza!
    Mi sono divertita a cercare il tuo logo in tutte le foto! A proposito quella panoramica sul belvedere è bellissima! Altra cosa: ho visto che il post è stato pubblicato il 12/10 a me però la notifica è arrivata praticamente pochi minuti fa!
    Ciao Cristina buona giornata! 😉

    • iltuopostonelmondo
      Posted at 15:26h, 19 ottobre Rispondi

      Ciao Dani! La Provenza è tutto: soprattutto natura. Nelle prossime settimane scoprirai quanti luoghi meravigliosi nasconde 🙂
      La data della pubblicazione non ho idea da cosa possa dipendere sai? Grazie per avermelo fatto notare, andrò subito a controllare.
      PS il logo sulle foto lo hai trovato a tutte? XD Un bacione

      • UrsaMinor
        Posted at 18:34h, 19 ottobre Rispondi

        hahah no tranne nella foto dove ci sei tu con lo sfondo del Sainte-Croix! 😀 😀
        Ma forse perchè l’hai nascosto bene!!!! 😉
        Aspetto i prossimi post!

        • iltuopostonelmondo
          Posted at 16:10h, 20 ottobre Rispondi

          Bravissima! Quella è l’unica a non avere il logo ? (ammazza che occhio!)

  • flavia ricciuti
    Posted at 16:20h, 19 ottobre Rispondi

    Che carino questo articolo Cri! mi piace il fatto delle “puntate” e di definire in modo schematico ma utile ogni tappa. E quel parco naturale che cosa èèèèèèèèèèèèèè!!!!!! che colori! mi ci tufferei in quell’acqua subito!!! <3 mi piace il tuo itinerario, quando riuscirò ad andare anche io in Provenza penso che seguirò le stesse tappe 😉 Ma per quanto riguarda gli alloggi secondo te conviene prenotare da casa oppure si può rischiare cercando di volta in volta?!

    • iltuopostonelmondo
      Posted at 16:42h, 19 ottobre Rispondi

      Ma grazie mille Flà! ? si, le puntate erano necessarie per dare il giusto spazio ad ogni luogo; mi raccomando, non perderti le altre pubblicazioni! Sono certa ti faranno impazzire.
      E vogliamo parlare dell’acqua di quel lago? Appena arrivata a valle, via i vestiti e mega tuffo in acqua ? (che ricordi)

      • flavia ricciuti
        Posted at 16:53h, 19 ottobre Rispondi

        eh infatti! immaginavo che ci fosse la possibilità di fare il bagno! <3 *.*

        • iltuopostonelmondo
          Posted at 16:55h, 19 ottobre Rispondi

          Si, si, in foto non si vede, ma c’era una parte attrezzata per il bagno, anche se la maggior parte della gente preferisca noleggiare canoe e kayak

  • Sara
    Posted at 16:26h, 19 ottobre Rispondi

    In parte conoscevo questi luoghi e mi affascinano tantissimo! Mi appunterò il tuo itinerario aspettando l’occasione giusta 🙂

    • iltuopostonelmondo
      Posted at 16:39h, 19 ottobre Rispondi

      Ciao Sara! Ti ringrazio ? e mi raccomando, appuntali tutti perchè per le prossime 3 settimane ci saranno altre meraviglie, una più spettacolare dell’altra!
      A presto ?

  • ChiaraPaglio
    Posted at 17:42h, 19 ottobre Rispondi

    Che colori Pont du Galetas, sembra un posto davvero stupendo *___* non lo conoscevo. Mia sorella ha riportato un profumo da Fragonard, che usiamo ancora. Spero presto di poterci entrare di persona e rimanere stordita. Mi affascina proprio l’idea di un viaggio in Provenza, e poi è così a portata di mano. Seguirò con piacere le altre tappe 🙂

    • iltuopostonelmondo
      Posted at 11:47h, 20 ottobre Rispondi

      Fragonard ti destabilizza, è un tripudio di profumi! ?
      Dovete andare in Provenza e farvi contagiare come lo è stato per me! Inoltre è molto più vicino di quanto si creda (sopratutto da dove siete voi ?)
      Un bacione ragazzi! ?

  • inworldshoes
    Posted at 19:16h, 19 ottobre Rispondi

    Quanta emozione ripercorrere attraverso le tue parole e le tue foto i luoghi che abbiamo amato! Nonostante tutto le Gorges du Verdon non siamo riusciti a vederle , ma ne ho sentito parlare sempre benissimo e tu oggi hai confermato il mio pensiero a riguardo! Non vedo l’ora di tornarci Cri, si diventa dipendenti da questa terra! <3

    Un bacione e aspettiamo la seconda parte!!!

    • iltuopostonelmondo
      Posted at 11:45h, 20 ottobre Rispondi

      Ciao ragazzi! Perdere le Gole del Verdon è una cosa terribile alla quale dovete rimediare il prima possibile, è stato uno dei luoghi che mi ha emozionato di più.
      Ed hai perfettamente ragione: crea dipendenza, ed è bellissimo! ❤️

  • Silvia - The Food Traveler
    Posted at 21:31h, 20 ottobre Rispondi

    Ciao Cristina, grazie per il viaggio nei ricordi che mi hai fatto fare! In Costa Azzura e Provenza andavo in vacanza con i miei e passavamo sempre da Fragonard a comprare profumi e saponette da portare a casa!
    Allora aspetto anche le prossime tappe 🙂

    • iltuopostonelmondo
      Posted at 00:02h, 21 ottobre Rispondi

      Ciao Silvia! Ma grazie a te per esserti fatta contagiare ❤️
      Ho immaginato te da piccolina intenta a scegliere la giusta fragranza da portare a casa, al rientro del tuo viaggio, che bello! ?
      Mi farebbe tanto piacere riaverti nelle prossime tappe!
      Un bacione ?

  • Roberta
    Posted at 11:51h, 22 ottobre Rispondi

    Mi innamoro sempre di più della Provenza! Credo poroprio che farò come te, cercando di visitare il più possibile. I campi di lavanda sono un must, ma anche il Pont du Galetas non scherza! 🙂

    • iltuopostonelmondo
      Posted at 12:49h, 22 ottobre Rispondi

      Eh si Roby, in Provenza c’e l’imbarazzo della scelta, vedrai la prossima settimana la seconda tappa e mi saprai dire… ti aspetto! ?❤️

  • lillyslifestyle
    Posted at 14:36h, 24 ottobre Rispondi

    Anch’io feci un viaggio così molto simile al tuo itinerario. Ne rimasi incantata. 😉
    Buona giornata!

    • iltuopostonelmondo
      Posted at 07:44h, 25 ottobre Rispondi

      Eh immagino! Come si fa a non rimanere a bocca aperta di fronte a certe meraviglie ?
      Un bacione ?

  • PROVENZA: i luoghi che non puoi perdere(2) | Il tuo posto nel mondo
    Posted at 09:19h, 26 ottobre Rispondi

    […] se hai perso la prima tappa di questo meraviglioso viaggio, ti riporto al mio precedente articolo. Se invece sei interessato ad avere tutte le informazioni per organizzare un viaggio in Provenza, […]

  • Elisadg
    Posted at 23:11h, 26 ottobre Rispondi

    Avevo già sentito parlare di St Paul de Vence e sembra proprio un gioiellino da come l’hai descritto. Il lago invece è stupendo, mi ci farei subito un giro in canoa! Certo che deve essere proprio bello girare in macchina attraversando questi posti *.* Io non ho mai fatto un viaggio del genere.

    • iltuopostonelmondo
      Posted at 13:47h, 27 ottobre Rispondi

      Guarda, io odio viaggiare in macchina, ma in Provenza ci sono talmente tanti posti belli uno vicino all’altro che non ti pesa per niente affrontare un viaggio in auto!

  • PROVENZA: i luoghi che non puoi perdere(3) | Il tuo posto nel mondo
    Posted at 10:21h, 02 novembre Rispondi

    […] PROVENZA: i luoghi che non puoi perdere(1) […]

  • PROVENZA: i luoghi che non puoi perdere(4) | Il tuo posto nel mondo
    Posted at 09:11h, 09 novembre Rispondi

    […] toccato l’eleganza, l’arte e i profumi della Costa Azzurra, tesori naturali come Le Gorges du Verdon, campi di lavanda nella zona del Valensole, vigneti e […]

  • Claudia B. Voce del Verbo Partire
    Posted at 22:54h, 10 giugno Rispondi

    Stupendo Cristina! Sto leggendo con gli occhi a cuoricino, anche perché questo mini viaggetto che stiamo per fare, ci ha colti quasi di sorpresa. Eravamo propensi per l’Isola d’Elba, poi abbiamo cambiato, decisi come non mai a fare questa parte di Francia in moto.
    Okay, i giorni sono pochi, ma tu mi hai già dato indicazioni molto interessanti e, alla fine, penso proprio che ne verrà fuori un itinerario indimenticabile, Da quando mi hai segnalato campi di lavanda nei pressi di Moutiers Sainte Marie e Regusse, poi, mi hai ridato il sorriso 🙂
    Grazie Cristina, grazie!
    Claudia B.

    • admin
      Posted at 23:07h, 10 giugno Rispondi

      Claudia percepire la tua gioia mi rende cosi felice!!!
      Sarà che so cosa ti attende quindi meritavi di essere informata sulle meraviglie della Provenza… sarà un concentrato di bellezze naturali, ma diventerà il giusto pretesto per tornarci 😊 preparati a rifarti gli occhi ❤️

  • Stamping the world
    Posted at 13:33h, 15 giugno Rispondi

    Sono stata in Francia non una volta, non due, bensì 5 volte, e nessuna di queste volte in Provenza!!!
    Ogni volta inizio ad organizzare e niente, alla fine opto per qualcos’altro che mi sembra più interessante.
    Leggendo questo tuo articolo mi è ripresa la voglia di andare a fare un giretto da quelle parti. Aspetto impaziente le prossime tappe!

    • cristina
      Posted at 16:08h, 15 giugno Rispondi

      Anche io sono stata in Francia numerose volte, quasi sempre a Parigi e dintorni però dai, non puoi scrivermi “opto sempre per qualcosa di più interessante”…
      …la Provenza E’ interessante! Mica lo so se ti perdono, sai? ahahah
      sarà che a me ha affascinato da morire quindi ti consiglio seriamente di prenderla in considerazione, soprattutto in questo periodo che la lavanda è in fiore e il clima è perfetto. Chiedi pure se ti servono altre informazioni!
      Un bacione Stefy :*

  • Pietrolley
    Posted at 08:26h, 16 giugno Rispondi

    Ciao Criiii 😘😘😘
    Sono stato di recente in Costa Azzurra, una regione bellissima! Saint Paul de Vence la visiterei stravolentieri! 😊
    E il Parco Naturale è suggestivo!
    Vorrei andare a vedere i campi di lavanda, speravo un weekend di luglio ma quest’anno mi mette male.. 😩
    Comunque bel viaggetto che hai fatto, tappe interessanti 😊

    • cristina
      Posted at 10:24h, 20 giugno Rispondi

      Ciao Pietro! E’ si, la Costa Azzurra merita tantissimo anche se, al contrario di te, non l’ho visitata molto. Ho preferito addentrarmi nella regione 🙂
      Se fossi in te ci farei un pensierino, alla fine non risulta molto distante da dove ti trovi, no?
      Un bacione :*

Post A Comment

*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: