Parigi

5 cose da non perdere a Parigi

Chi mi conosce da tempo sa che Parigi è sempre stata la “mia città” , il mio luogo dove sentirmi a casa.

Ho perso il conto di tutte le volte che torno a trovarla ed ogni volta ci sono quei luoghi che per qualche motivo, mi ritrovo sempre a scoprire – quei posti che se ti trovi a passeggiare per le vie di Parigi, non puoi assolutamente perdere.

Parigi 5 cose da non perdere

Se ti stai chiedendo quanti giorni sono necessari per visitarla non saprei risponderti, Parigi è una scoperta continua ed è stupenda in qualsiasi periodo dell’anno. Questa romantica città avrà sempre qualcosa da offrirti e spesso si trovano anche delle buone offerte di voli.

Tour eiffel Parigi

  • TORRE EIFFEL

La Torre Eiffel è senza dubbio il simbolo di Parigi e dell’intera Francia.

C’è chi la definisce un’orrenda opera di ferro volta a danneggiare il panorama francese , fatto sta che per me Gustave Eiffel ha creato uno splendido monumento.

Si trova nel pieno centro di Parigi ed intorno troviamo importanti edifici come la sede dell’Unesco e l’ècole Militaire.

E’ composta da 3 piani (i primi due raggiungibili sia a piedi che con l’ascensore mentre il terzo esclusivamente in ascensore) ed offrono una panoramica della città di 360 gradi con tanto di pannelli informativi che ti permettono di localizzare più facilmente le varie attrazioni.

Ma la cosa che non puoi perdere e che devi fare almeno una volta nella vita è mangiare in uno dei lussuosi ristoranti della Torre Eiffel a base di piatti tipici francesi e panorama spettacolare!

E’ aperta tutto l’anno (ad eccezione di eventi atmosferici pericolosi) e ad oggi ha fatto sognare più di 200 milioni di persone.

Per evitare lunghe file ti consiglio di acquistare i biglietti sul sito ufficiale.

Metro : Linea 9 Trocadèro – Linea 6 Bir-Hakeim – Linea 8 Ecole Militaire

Rer : linea C Champ de Mars

Autobus : 42, 69, 82, 87

Basilica del Sacro Cuore

  • SACRO CUORE

Quando mi chiedono quale sia il luogo che preferisco di Parigi, è la collina di Montmartre con la Basilica del sacro cuore che rispondo.

Qui è racchiusa l’essenza della città, a partire dall’emozionante vista che si ha da quassù (si possono avvistare sia la Torre Eiffel & Notre Dame) che dalle persone che la compongono (numerosi pittori e negozi ricordano la Belle époque).  

Il nome di questa Basilica si riferisce al cuore di Gesù, che potrai ammirare sulla facciata principale dove egli benedice la città con una mano e mostra il suo cuore nell’altra.

Dopo la visita al Sacre Coeur non puoi perdere il quartiere di Montmartre, l’unico che conserva ancora quel fascino “Bohemien” che ormai è andato perso.

Numerosi pittori si lasciarono ispirare dalle meraviglie di Parigi, primo fra tutti Picasso e Van Gogh!

Metro : Linea 12 Pigalle – Linea 2 Anvers

Autobus : 30, 31, 80, 85

-> Leggi anche: Provenza – i luoghi che non puoi perdere <-

Louvre Parigi

  • LOUVRE

Il Museo del Louvre rappresenta una delle gallerie più famose a livello mondiale.

Azzardo nel dire che nonostante le innumerevoli volte che sono stata qui, sento di non aver visto abbastanza, ci sono infinite opere ed ognuna merita un po’ del tuo tempo.

Si spazia dalle opere egizie, romane e greche oltre alla pittura italiana, francese ed europea ma ci sono delle opere che non puoi assolutamente perdere : Amore e Psiche è qualcosa di stupefacente (chi l’ha vista può confermare) e, anche se ne rimarrai deluso, la Gioconda di Leonardo da Vinci.

E poi, la Venere di Milo, Nike di Samotracia, il dipinto “la Libertà che guida il popolo” e “l’incoronazione di Napoleone”. Insomma, potrei continuare per ore!

L’accesso al museo è sotto la piramide insieme alla biglietteria e ci si può arrivare direttamente dalla metro in quanto l’entrata si trova al piano sotterraneo.

Metro : Linea 1 Palais Royal Musee

Autobus : 21, 24, 27, 39, 48, 68, 69, 72, 81, 95

Cattedrale Notre Dame

  • NOTRE DAME

Notre Dame è uno degli edifici più affascinanti di Parigi e rappresenta la massima espressione del gotico francese oltre ad essere il principale luogo di culto cattolico della città.

Se conosci il famoso romanzo di Victor Hugo “Notre Dame de Paris” saprai che è ambientato interamente in questa Cattedrale, ed ogni particolare lo ricorda!

E’ straordinaria sia all’interno per le sue immense navate, che all’esterno caratterizzata da tre immensi portali, il Portale della Vergine, il Portale di Sant’Anna e il Portale del Giudizio Universale, situato al centro.

L’accesso alla Cattedrale è gratuito ma ricorda di non perdere la salita alle torri, i famosi Gargoyles ti aspettano! (a pagamento)

Metro : Linea 4 Saint-Michel  

Autobus : 21, 38, 47, 85, 96

-> Leggi anche: Provenza, come organizzare un viaggio? <-

Arco di Trionfo Parigi

  • ARCO DI TRIONFO

L’Arco di Trionfo rappresenta un altro punto panoramico che ti permette di ammirare Parigi dall’alto ma solo dopo aver scalato i suoi 284 gradini (tranquillo, per i più pigri c’è sempre l’ascensore).

Si trova all’inizio degli Champs Elysees ed è il monumento richiesto da Napoleone per commemorare la vittoria nella battaglia di Austerlitz.

Non puoi perdere l’accensione della fiamma ogni sera alle 18.30 da parte dei membri dell’Associazione dei Combattenti.

Sotto l’arco si trova anche la tomba del milite ignoto mentre all’interno ti aspetta un museo ed un gift shop.

Metro : Linea 1, 2, 6 Charles de Gaulle Etoile 

Rer : linea A Charles de Gaulle Etoile

Autobus : 22, 30, 31, 52, 73, 92

 

18 Comments
  • Silvia The Food Traveler
    Posted at 15:41h, 14 febbraio Rispondi

    Purtroppo conosco poco Parigi ma questi posti per fortuna li ho visti, anche se non siamo saliti sull’arco di trionfo perché eravamo stravolti!
    Spero di tornarci presto per dedicare più tempo a Montmartre e alla zona di les Marais.

    • cristina
      Posted at 13:37h, 01 marzo Rispondi

      Montmartre è l’essenza di Parigi ed è il pretesto giusto per tornare. Anzi, credo sia quasi obbligatorio.,
      Un bacione Silvia :*

  • L'OrsaNelCarro
    Posted at 22:13h, 14 febbraio Rispondi

    hahaha sui Gargoyles a pagamento mi hai uccisa 😀 ma quanto costa poi?
    Fra le 5 mi attira il fascino di Montmartre, davvero è in via di estinzione? No perché a Parigi ancora non ci sono stata e non vorrei andare e trovare il quartiere trasferito o completamente raso al suolo da qualche genialata di Calatrava o Piano 😛 Montmartre non si deve toccare secondo me!
    Buona serata Cris 😉

    • cristina
      Posted at 13:45h, 01 marzo Rispondi

      Montmartre è stata un po’ “stravolta” a causa del turismo…. l’aria bohemien si percepisce ancora ma non è la stessa, per dire, di quando la vidi la prima volta (tantissimi anni fa eihmè).
      Ad ogni modo per rimane una città che merita assolutamente un po’ del tuo tempo, io la trovo splendida!
      PS per la visita ai gargoyles il prezzo si aggira intorno ai 10€… tra l’altro va fatta a piedi! ahahah
      Buona giornata a te Orsa! smack!!!

  • Stamping the World
    Posted at 14:51h, 15 febbraio Rispondi

    Ah Parigi e la vie en rose che vivo quando la visito. Sì questi sono senz’altro i più must see da vedere a Parigi, e sarebbe erroneo pensare che sono luoghi “facili” da turista qualunque. Il Louvre ad esempio è effettivamente troppo grande per un essere umano. Mi porta a credere che davvero nessuno sia arrivato a visitarlo tutto.
    Sono salita sulla Torre Eiffel ( come evitarlo), sulle torri di Notre Dame ma l’arco di Trionfo mi manca, l’ho solo ammirato passando ed è davvero monumentale. Forse ho bisogno di tornarci, sarà quel che sarà ma Parigi è così, addolcisce l’anima 🙂

    • cristina
      Posted at 13:48h, 01 marzo Rispondi

      Hai descritto perfettamente le sensazioni che Parigi trasmette quando ti trovi a passeggiare tra le sue strade… ti addolcisce l’anima!
      Diciamo che la visita sull’arco di trionfo può essere evitata, almeno dopo aver provato il panorama dall’alto della Torre Eiffel!
      Un abbraccio Ste :*

  • Marina
    Posted at 16:44h, 19 febbraio Rispondi

    Rileggere dei 5 “imperidibili” di Parigi ogni volta mi fa venire voglia di tornarci e approfondire la conoscenza della città. Negli anni ho scoperto tanti altri imperdibili e sono giunta alla conclusione che Parigi è tutta imperdibile! 😀

    • cristina
      Posted at 13:49h, 01 marzo Rispondi

      Esatto! Ogni minima cosa di Parigi è imperdibile, ma forse sono di parte. Io l’amo!
      E mi rende cosi felice leggere di non essere l’unica *-*

  • Celeste
    Posted at 23:55h, 02 marzo Rispondi

    Sono stata a Parigi 2 volte, ma ti confesso che ci sto facendo un pensierino per una terza.
    Come sesta cosa ci piazzerei il museo d’Orsay, che dici? Io l’ho amato alla follia, ed è una delle ragioni per cui ci vorrei tornare. Quella e Montmartre <3

    • cristina
      Posted at 17:36h, 05 marzo Rispondi

      Com’è il detto? Non c’è 2 senza 3, no?
      Pensaci si, Parigi è sempre una buona idea 🙂
      Il Museo d’Orsay ci sono stata soltanto una volta, tra l’altro molti anni fa ma ho comunque ricordi positivi quindi per no? Abbiamo trovato la 6 posizione in classifica.
      Grazie Celeste
      Un abbraccio :*

  • Chiara
    Posted at 00:01h, 17 marzo Rispondi

    Anche per me Parigi rappresenta la mia seconda fetta di cuore! La amo infinitamente, Montmartre è in assoluto il mio quartiere preferito.

    • cristina
      Posted at 10:24h, 19 marzo Rispondi

      E cosa aggiungere? Io partirei domani per restarci a vivere *-* amo Parigi!!!

  • Veronica
    Posted at 14:03h, 17 marzo Rispondi

    Visti tutti! Parigi è stupenda! Ci sono stata 2 volte, ma non escludo di tornarci di nuovo in futuro!

    • cristina
      Posted at 10:33h, 19 marzo Rispondi

      Io non posso che consigliarti di tornare, ho perso il conto delle volte che sono stata a Parigi. E per me è sempre una grande emozione tornare, lei è la mia seconda casa <3

  • Silvia
    Posted at 01:59h, 19 marzo Rispondi

    Mi piacciono I tuoi consigli.. effettivamente Parigi é enorme e di cose da vederne ce n’é tantissime..sono stata due volte e innamorata, non posso dire lo stesso dei parigini..la maggior parte un po’ acidi e non volenterosi ad aiutare il turista..

    • cristina
      Posted at 10:37h, 19 marzo Rispondi

      sorrido sempre quando qualcuno nomina gran parte dei parigini come acidi o non disponibili, beh, a me non è MAI stato cosi. Quindi non posso confermare, io li trovati sempre cosi disponibili e gentili.
      Probabilmente sono stata fortunata io, che dici?
      Un bacione Silvia :*

  • Paola
    Posted at 02:19h, 24 marzo Rispondi

    Con la torre Eiffel sono stata decisamente sfortunata perché sono riuscita a salire in cima solo la mia terza volta a Parigi: in entrambi i primi due tentativi sono arrivata solo fino alla prima terrazza a causa di tentativi di suicidio in corso 🙁

    • cristina
      Posted at 14:56h, 26 marzo Rispondi

      Oh mamma, davvero? Cavolo che sfortuna, però si dice sempre che la terza è quella buona, e cosi è stato, no?
      Visto che meraviglia il panorama da lassù? *-*

Post A Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: